Home | Chi Siamo | Archivio News | Contatti | E-mail |

 
 
Bambini, ragazzi, famiglie e anziani. Vivi i Parchi del Lazio. Oggi a Villa Cantarano Fondi
 
 

Fondi 04 luglio 2020

Bambini, ragazzi, famiglie e anziani. Vivi i Parchi del Lazio. Oggi a Villa Cantarano Fondi

Vivi i Parchi del Lazio
Sabato 4 luglio 2020
dalle ore 16.00 alle ore 21.00

Nel giardino di Villa Cantarano a Fondi: ambiente, la cinta muraria, hortus urbis, leggenda del mitraismo... ingresso gratuito da piazza Porta Vescovo.
Bambini, ragazzi, famiglie e anziani.

Info: Pro Loco Fondi 3297764644

 

La cinta muraria di Fondi è il monumento antico più caratteristico della città. Sul lato sudovest c’è “Villa Camillo Cantarano” restaurata nel 2007 dalla Regione Lazio sui resti di un antico complesso architettonico. È attualmente sede dell’Ente Regionale Parco Naturale Monti Ausoni e Lago di Fondi.

Nell’annesso giardino si possono osservare due tratti delle antiche mura della città e alcuni reperti archeologici romani. Notevole la “Torre d’angolo”, appartenente all’antica cinta romana quadrata della città. Attualmente sede della Pro Loco Fondi.

Ospita diverse piante di specie autoctone della macchia mediterranea. Il famoso “albero del pepe” racconta di storie di amore che in tanti decenni passati, sono sbocciate e vissute sotto la protezione dei suoi rami.

Hortus Urbis, giardino per la biodiversità urbana, di Villa Cantarano è già ricco di diversità vegetale, infatti al momento del suo impianto, anni fa, è stato progettato come giardino botanico. Il giardino è costituito da due terrazzamenti dove si possono distinguere varie associazioni vegetali: la siepe perimetrale sulla Via Appia, che costituisce un impianto misto di specie mediterranee arbustive; l’aranceto con il prato pressoché mono specifico a gramigna prevalente con aggiunta di tarassaco, piantaggine e poche altre erbacee; un’area prospiciente il palazzo con arbustive ed arboree che riproducono un boschetto misto mediterraneo; le mura romane (periodo sillano) che delineano i terrazzamenti del giardino, che sono ampiamente colonizzati da piante di cappero.

Di recente viene avanza la straordinaria ipotesi che oltre duemila anni fa il luogo abbia ospitato un mitreo (centro del culto luogo di incontro dei seguaci del Mitraismo). Il mitraismo o mithraismo fu un'antica religione ellenistica, basata sul culto di un dio chiamato Meithras che apparentemente deriva dal dio persiano Mitra.

 

 

 

Social
Facebook Twitter Instagram
YouTube Telegram Periscope

WhatsApp 3297764644