Home | Chi Siamo | Archivio News | Contatti | E-mail |

 
  “Elisir”, il primo romanzo di Simone Nardone, presentato sabato prossimo al Castello di Fondi  
 

Fondi 15 giugno 2017

“Elisir”, il primo romanzo di Simone Nardone, presentato sabato prossimo al Castello di Fondi

Sabato 17 giugno p.v., alle ore 19.30 presso la Sala convegni del Castello Caetani di Fondi, si svolgerà la presentazione di “Elisir” (StreetLib, 2017), il primo romanzo di Simone Nardone, un thriller in chiave storico-culturale il cui protagonista principale è il territorio di Fondi.

L’evento, patrocinato dal Comune di Fondi e dal Sistema Bibliotecario del Sud Pontino, è organizzato dall’Associazione Amici per la Cultura con la collaborazione di Obiettivo Comune e Associazione Libero de Libero.
Dopo i saluti istituzionali dell’Assessore alla Cultura Beniamino Maschietto interverranno, insieme all’autore, Simone di Biasio, Gianluca Truglio, Gabriele Pezone e Gianmarco Di Manno: relatori la cui età anagrafica comprova che i giovani di Fondi sono parte attiva nella promozione culturale, della storia cittadina e del territorio.

 

Simone Nardone_ELISIR

Già acquistabile da qualche settimana in anteprima sui principali bookstore on-line, sia in versione cartacea che e-book, il libro è in vendita da oggi, giovedì 15 Giugno, nelle principali librerie di Fondi.

Il romanzo – in cui storia, miti e leggende si fondono perfettamente in una trama serrata che terrà il lettore con il fiato sospeso fino all’ultimo – è dedicato a Nino Canale e Gaetano Carnevale, illustri concittadini scomparsi nei mesi scorsi, uomini di questa terra che hanno reso grande la cultura fondana.

«Scrivere un romanzo – afferma l’autore – è un viaggio nella propria fantasia e al tempo stesso nella storia del luogo che si sceglie per ambientare la vicenda, è come se mi fossi tuffato nella storia e nella cultura di Fondi per poi uscirne e scrivere di getto il libro».

Nato a Fondi nel 1987, Simone Nardone è giornalista pubblicista. Ha già pubblicato, grazie a StreetLib, altri lavori come “Dal Porcellum alla Terza Repubblica” e “Verso il Referendum Costituzionale”.