Home | Chi Siamo | Archivio News | Contatti | E-mail |
 
 

Dal 14 maggio, nuova vita per la memoria storica fondana

 
 

Fondi 12 maggio 2012

La memoria storica fondana prende vita

“Fondi Sparita”, il gruppo Facebook più seguito della città, dal 14 maggio apre la sua galleria di ricordi su Fondiviva.it. Centinaia di immagini di volti, paesaggi e tradizioni del passato della città sempre consultabili sul nuovo sito, con nuove possibilità di interazione e condivisione.

Dal prossimo 14 maggio, la memoria storica della città affiancherà l’informazione giornaliera di “Fondi Viva.it”, il sito di notizie nato poco più di 3 mesi fa. “Fondi Sparita” sarà un grande raccoglitore di immagini dalla Fondi che fu. Ogni utente potrà scavare nella memoria della città, della propria famiglia o dei propri conoscenti tramite un’apposita sezione, nella quale potrà muoversi in base alle categorie proposte: tra le varie centinaia di scatti, si potranno cercare i vecchi “volti fondani”, oppure immagini dal lavoro o dalle case di Fondi, o ancora com’erano 50 anni fa i quartieri che oggi abitiamo. Tutto sarà consultabile in maniera gratuita e sarà possibile votare e commentare ogni foto, interagendo con altri utenti. Inoltre sarà sempre stimolato il coinvolgimento dei fondani, che potranno inviare le loro foto d’epoca in qualsiasi momento, così da vederle pubblicate in “Fondi Sparita” e condividere i propri ricordi con tutta la cittadinanza.

Si tratta di un passo importante, in realtà solo il primo verso la costruzione di una sezione che racconterà le storie e il passato fondano, in vari modi, avvicinando anche coloro che non vivono più a Fondi, e che cercano tramite internet un contatto con la città. Responsabile del progetto “Fondi Sparita” sarà Maurizio Fiorillo, meglio conosciuto dal pubblico fondano con il nome di “Vafitto”, coadiuvato da un altro grande appassionato: Marco D’Adamo.

In questo modo si arricchisce l’offerta di “Fondi Viva.it”, che dopo la novità dell’informazione multimediale rivolta alla città, valorizza la sua proposta dedicando un’intera sezione alla memoria storica. “I nostri primi tre mesi di vita – hanno commentato Livio Montesarchio e Pasqualino de Simone, i responsabili del sito – sono stati entusiasmanti: ad oggi ci seguono circa 500 utenti al giorno, ma tutto tende a crescere, soprattutto grazie alle novità che proponiamo costantemente. Vogliamo diventare il punto di riferimento multimediale della città e siamo sulla buona strada, anche se restiamo con i piedi per terra. “Fondi Sparita” rappresenta un tassello importante nella nostra offerta, il primo vero e completo tentativo di ordinare la memoria storica della città: crediamo che sia un’operazione culturale importante quella di sintonizzare le nostre tradizioni con i nuovi media, in modo da rendere partecipi della storia fondana anche i ‘nativi digitali’”.

Livio Montesarchio
Comunicazione, PR, Ufficio Stampa