Home | Chi Siamo | Archivio News | Contatti | E-mail |
 
 

Natale al Museo di Sperlonga. Grande successo di pubblico alla serata conclusiva

 
 

Sperlonga 10 gennaio 2012

 

Natale al Museo di Sperlonga. Grande successo di pubblico alla serata conclusiva

Oltre 200 persone hanno partecipato entusiaste, venerdì scorso 6 gennaio, alla serata conclusiva della terza edizione di Natale al Museo. Già alle ore 17,00 le sale del Museo Archeologico Nazionale di Sperlonga erano piene di gente ansiosa di vedere l'originale presepe napoletano, realizzato dall'Atelier Corcione di Napoli (www.ateliercorcione.it) su progetto e commissione del Maestro André Durand (www.andredurand-gallery.com), completo dei carismatici Magi, che sono giunti al suono delle melodie barocche dei Fanzago Baroque Ensemble. Il presepe rimarrà esposto fino al 15 gennaio.

Dopo i saluti della direttrice del museo, Dott.ssa Marisa de' Spagnolis, è stato finalmente svelato il dipinto “La Madonna dell'aranceto”, ultima opera realizzata dal Maestro Durand, artista di fama internazionale, che proprio in questi giorni sta celebrando il suo primo anno a Sperlonga. Le arance dipinte nel quadro sono quelle della vicina Fondi, che hanno colpito la sensibilità del maestro come nel '700 colpirono Goethe di passaggio per la cittadina. Molto interessante la lettura dell'opera fatta dalla dott.ssa Rosa Corretti, membro dell'associazione AMANS (Amici Museo Archeologico Nazionale di Sperlonga): Le tre figure, la Vergine, S.Anna e Gesù [...] sono orientate nelle tre dimensioni, quasi ad occupare tutto lo spazio visibile. Maria, a sinistra, ha una espressione di dolcezza infinita [...]. S.Anna è ieratica e serena [...] il suo viso guarda al futuro ed è radioso. Al centro il fanciullo Gesù [...] fissa l'osservatore con occhi intensi [...].Sublime e complessa l'opera del Maestro Durand che, nutrendosi della cultura sincretistica pagana e cristiana della sua terra irlandese, condensa nella sua arte la religiosità profonda dell'essere umano.

La serata è continuata con il concerto dei Fanzago Baroque Ensemble Il canto dei Re. Inni e lodi in viaggio dall'Oriente dedicato proprio alla festività dell'Epifania. Un affascinante viaggio musicale al seguito dei tre saggi che, nel cielo notturno, riconobbero la vera luce, lodando con inni e canti l'attesa di un grande evento. Il ricco repertorio ha previsto l'esecuzione di canti gregoriani, di musiche orientali, di brani, tra gli altri, di Pergolesi, di Corelli e di S. Alfonso De' Liguori, di cui è stato proposto un commovente Quanno nascette Ninno. Sublime la voce del soprano, Marina Zyatkova, che ha incantato il pubblico presente.

La serata, interamente sponsorizzata dalla Durand Idea Fine Art Foundation di Ginevra, si è conclusa con un ricco rinfresco.