Home | Chi Siamo | Archivio News | Contatti | E-mail |
 
 

Uso civico: via libera della Regione a modifica normativa alienazioni e legittimazioni

 
 

Fondi 12 agosto 2011

 

La Regione accoglie la proposta del Comune di modifica della normativa per le alienazioni dei terreni di uso civico

«Apprendiamo con grande soddisfazione - dichiarano il sindaco di Fondi Salvatore De Meo e l'assessore all'Urbanistica e agli Usi civici Piergiorgio Conti - che nell'ambito della manovra regionale di assestamento di bilancio, approvata nei giorni scorsi, il Consiglio regionale ha inserito una modifica alla vigente normativa sugli usi civici, prevedendo la possibilità di applicare una riduzione sul prezzo di alienazione dei terreni gravati da uso civico. Desideriamo ricordare che sin dal nostro insediamento abbiamo costantemente cercato ed avviato un dialogo costruttivo con l'Amministrazione regionale, che ha portato anche all'istituzione di uno specifico tavolo tecnico, per condividere soluzioni concrete per risolvere l'annosa questione degli usi civici del Comune di Fondi, chiedendo in primis la modifica della succitata normativa, che era tra gli impegni presi dal sottoscritto in campagna elettorale. In particolare la nostra proposta, fatta propria con un emendamento del gruppo consiliare Pdl - il cui primo firmatario è il consigliere Romolo Del Balzo, che ringraziamo per aver colto l'importanza di tale provvedimento -, prevede una riduzione fino al 45% del prezzo di alienazione a coloro i quali hanno edificato su terreni di uso civico per esigenze abitative, e comunque entro il limite dei 450 mc., e risultano possedere i requisiti per ottenere l'alienazione dei terreni. La grande soddisfazione che oggi esprimiamo non può essere disgiunta da un particolare ringraziamento nei confronti della presidente Renata Polverini e della Giunta regionale, poiché questo atto normativo rappresenta un ulteriore strumento a disposizione del nostro Comune per proseguire nella risoluzione dell'annoso problema».

«Con la presidente Polverini - precisa il sindaco De Meo - avevo avuto un colloquio nel Luglio scorso, nel corso del quale le avevo nuovamente rappresentato l'importanza della nostra richiesta poiché la riteniamo propedeutica ad una articolata e complessiva programmazione della fascia costiera. Alla ripresa dei lavori dopo la pausa estiva, alla luce di quanto sopra e in considerazione delle risultanze dei vari incontri avuti con i preposti uffici regionali, l'Amministrazione comunale insieme al perito demaniale avvierà prioritariamente le attività per procedere alle numerose legittimazioni ed alienazioni. Restiamo ora in attesa della pubblicazione del provvedimento regionale, che avverrà nei prossimi giorni, per poter procedere agli adempimenti di competenza».