Home | Chi Siamo | Archivio News | Contatti | E-mail |
 
 

Busto Padre Alessio: scritta bella pagina nella storia di Fondi

 
 

Fondi 13 giugno 2011


 

Sabato 11 giugno scorso, con la cerimonia di collocazione del busto in bronzo a ricordo di Padre Alessio Falanga, è stata scritta una bella pagina della storia di Fondi.

Quella per Padre Alessio è una memoria ben custodita nei cuori di tutti i fondani, credenti e non credenti, francescani e non francescani. La sua venuta a Fondi nel 1968, novello sacerdote della provincia napoletana dei frati minori di Napoli, ha segnato un risveglio delle coscienze di tanti cittadini, i quali, presi dal suo infinito interesse per gli altri, hanno seguito di buona lena l’esempio e il lavoro quotidiano del frate.

Tante le persone presenti all’evento presenziato dal sindaco di Fondi Salvatore De Meo, dal senatore Claudio Fazzone, il ministro dei frati minori di Napoli Padre Agostino Esposito, il parroco di san Francesco Padre Massimiliano Scarlato. Presente anche il fratello minore di Padre Alessio, Fulvio Falanga con la sua famiglia.

 

 

Tanti i frati, con il gruppo folklorico (una delle creature del sacerdote francescano) ed il coro a far da corona alla cerimonia.

Tutti gli interventi hanno sottolineato che il segno della presenza di Padre Alessio, si può cogliere in molte parti della città e della campagna: alla frazione Greci, con una classe di scuola materna, a quella delle Querce con l’erezione della chiesa di Sant’Antonio che, dopo non sempre piacevoli vicende e una tragedia, superate solo grazie alla fede e al grande amore di Padre Alessio, oggi fa bella mostra di sé con uno splendido piazzale sobrio ed essenziale; luogo e centro di accoglienza, di manifestazioni e incontro.

 

 

La stessa Associazione Pro Loco Fondi che si fa sempre parte attiva nelle manifestazioni pubbliche volte al progresso morale e civile della città, è stata fondata dalla fervida intuizione di Padre Alessio; l’Istituto socio scolastico di San Francesco; il gruppo folcloristico; le squadre sportive di calcio e di pallacanestro; il periodico “Il Ponte”; la tipografia “Kolbe”; Radio Gi.Fra. e altre iniziative di edificazione morale e culturale… Molto deve a Padre Alessio il risveglio culturale, religioso e civile degli ultimi anni nella città di Fondi.

Certo ha trovato terreno fertile nei giovani fondani e nei cittadini in genere, ma non basta la buona terra, ci vuole anche la buona semenza e l’aiuto del Signore che ha infuso in lui l’entusiasmo e l’ardore dell’apostolato evangelico. Il busto scoperto e benedetto l’altro giorno, è una piccola testimonianza della riconoscenza dei fondani.

La sera, al termine della cerimonia, abbiamo visto più di qualcuno, allungare una mano al volto del padre e mandargli un bacio.

Il pubblico, numeroso e raccolto, ha assistito con vera partecipazione, facendo eco ai canti e in sintonia con la cerimonia. Tutti hanno partecipato alla commozione generata dalla prolusione letta dal presidente della Pro Loco Gaetano Orticelli. Tutti hanno applaudito con fervore: esistono, dunque, ancora persone che riescono a commuoversi.

L’area è stata progettata dall’architetto Linda De Luca che ha infuso all’angolo un alone di sacralità, con accorgimenti di vera sensibilità artistica: come gli eleganti cipressi, la panchina in pietra per il raccoglimento, il rialzo come una collinetta con la colonna di sostegno, il busto di Padre Alessio rivolto a sud-est,a lato di un quadrivio, come per indicare la sollecitudine verso il prossimo, ha rivelato una lodevole capacità interpretativa.

Il sindaco Salvatore De Meo ha espresso ammirazione per il frate francescano che è riuscito ad incidere, attraverso le tantissime attività, un positivo attivismo sociale.

Il senatore Claudio Fazzone ha portato il suo saluto improntato sulla conoscenza diretta di Padre Alessio, esprimendogli stima ed ammirazione per le tante e belle opere portate avanti.

Il Ministro provinciale dei frati minori di Napoli Padre Agostino Esposito e il parroco di san Francesco Padre Massimiliano Scarlato, non potevano che elevare a Dio un ringraziamento di lode per quanto compiuto attraverso il loro compianto confratello.

Al termine, spontaneamente, ha preso la parola il fratello di Padre Alessio, Fulvio Falanga. Con parole rotte dalla commozione di gioia ha ringraziato di cuore tutta la comunità fondana per l’affetto sempre dimostrato, nonostante siano trascorsi nove anni dalla sua morte.


Ma Fondi, anche i questo caso, ha dimostrato di essere riconoscente nei confronti di chi ha donato tutta la sua vita per loro. Padre Alessio resta nei cuori dei fondani.

Prof. Emidio Quadrino