Home | Chi Siamo | Archivio News | Contatti | E-mail |
 
 

TURISMO LAZIO, COMMISSIONE APPROVA ALL’UNANIMITA’ PIANO TRIENNALE

 
 

Fondi 06 novembre 2010

 

TURISMO LAZIO, COMMISSIONE APPROVA ALL’UNANIMITA’ PIANO TRIENNALE

La Commissione Sviluppo economico, ricerca, innovazione e turismo, presieduta da Giancarlo Miele (Pdl), ha approvato ieri mattina all’unanimità, il Piano turistico triennale della Regione Lazio 2011-2013 proposto dall’assessore al Turismo e Marketing del Made in Lazio, Stefano Zappalà (Pdl), previsto dalla legge 13 del 2007.

Il piano ha beneficiato di un iter particolarmente celere grazie al quale potrà arrivare all’esame dell’Aula a breve.

“Il Piano regionale del turismo, frutto di una fattiva collaborazione dei rappresentanti di tutte le forze politiche nella commissione regionale, sarà un importante strumento di lavoro per gli operatori del settore e per le amministrazioni locali – ha dichiarato Miele – e permetterà di valorizzare tutte le potenzialità presenti sul territorio regionale, grazie ad un’ incisiva opera di sostegno e accompagnamento di tante iniziative spontanee pronte per compiere un ulteriore salto di qualità. Puntare sul turismo è del resto una scelta strategica della Giunta Polverini per il rilancio dell'economia regionale, dal momento che proprio dall'industria dell'accoglienza e dell'ospitalità può derivare un notevole incremento delle attività imprenditoriali piccole e medie e dell'occupazione soprattutto giovanile”.

“Valuto positivamente il Piano triennale così come emendato – ha detto il vice presidente Mario Mei (Pd) – poiché la Commissione ha recepito tutte le osservazioni dell’opposizione. E’ stato effettuato un percorso concertativo di continuità e di trasparenza amministrativa. Sottolineo la posizione costruttiva e responsabile dell’opposizione”. Dichiarazione condivisa dagli altri due consiglieri di minoranza Claudio Mancini (Pd) e Luciano Romanzi (Psi).

Ringraziamenti all’opposizione per la collaborazione e assoluto consenso sul Piano anche dai membri di maggioranza Chiara Colosimo (Pdl), Mario Brozzi (Lista Polverini) e Rodolfo Gigli (Udc).

Ringraziando tutti i membri della Commissione l’assessore Zappalà ha rilevato: “E’ inusuale che in una commissione di valenza legislativa ci sia un voto all’unanimità su provvedimenti importanti. Ciò significa che è stato impostato bene il rapporto e il contenuto”.

Obiettivi generali del Piano, che si attuerà mediante singoli piani annuali, il miglioramento della competitività, lo sviluppo del turismo sostenibile, responsabile e di qualità, la promozione e rafforzamento dell’immagine e della visibilità del Lazio, l’integrazione del turismo nelle politiche regionali.

TURISMO; ABBRUZZESE: BENE COMMISSIONE SU PIANO TRIENNALE. MERCOLEDI’ PROSSIMO 10 NOVEMBRE APPRODO IN CONSIGLIO

“Il percorso legislativo del Piano Triennale del Turismo 2011/2013, redatto dall’Assessore Zappalà e passato all’unanimità in Commissione Sviluppo Economico, Ricerca e Innovazione, e Turismo, rappresenta per la regione un importante strumento utile a rilanciare l’economia di tutti i territori del Lazio. Il documento programmatico, che riveste una indiscutibile validità strategica, è stato già oggi inserito, di concerto con tutti i capigruppo, all’ordine del giorno della prossima seduta d’aula di mercoledì 10 Novembre”. Lo riferisce, con una nota, il presidente del Consiglio regionale del Lazio, Mario Abbruzzese.“Mi rende particolarmente soddisfatto il fatto che i membri commissari di maggioranza ed opposizione abbiano votato compatti. Per questo motivo voglio esprimere anche una nota di merito per il lavoro svolto dal presidente della Commissione, Giancarlo Miele. Mi auguro, che su questa falsariga, tutta l’aula possa convergere sull’approvazione del Piano che punta a sostenere il settore del turismo con gli strumenti finanziari che abbiamo a disposizione per garantire l’accesso al credito e favorire in tal modo nuovi investimenti, finalizzati soprattutto all’innovazione dei prodotti e dei processi. Inoltre, l’accurata definizione dei circuiti, degli itinerari e dei prodotti di rilevanza locale e sovra locale puntano a favorire l’integrazione e la sinergia con i diversi contesti territoriali, affinché possano essere individuate le strategie di sviluppo migliori per il proprio contesto di riferimento. Dobbiamo, dunque, continuare a lavorare insieme - ha concluso il presidente Abbruzzese - per far sì che tutto il comparto torni ad essere un volano per la competitività nazionale ed internazionale di tutte le province del Lazio e per gli operatori di un settore che rappresenta la prima industria del Lazio per numero di imprese”.