Home | Chi Siamo | Archivio News | Contatti | E-mail |
 
 

Fondi Calcio promossa in C2. Storico traguardo mai raggiunto

 
 

Fondi 10 maggio 2010

 

Fondi Calcio promossa in C2. Storico traguardo mai raggiunto

Festa doveva essere e festa è stata. E che festa. In un “Domenico Purificato” stracolmo, il Fondi corona finalmente un sogno lungo nove mesi e si affaccia, per la prima volta nella sua storia, al calcio professionistico.
Ai rossoblu, complice la contemporanea sconfitta del Pomezia sul campo del Tavolara, basta il pareggio contro un buon Boville Ernica ottenuto dopo una gara condita di alti e bassi. Il Fondi visto contro la formazione ciociara è ben lontano dalla macchina perfetta ammirata dall’inizio della stagione fino a Pasqua, ma dopo una stagione trascorsa per larga parte in testa alla classifica non ci si poteva aspettare un epilogo diverso. E dopo due promozioni in due stagioni, c’è da scommettere che questa società non avrà alcuna voglia di fermarsi.
Per la gara contro il Boville, Liquidato rispolvera l’usato sicuro Tufano, in posizione di ala destra, con Di Maio a sinistra e Branicki in posizione di centravanti. Alle loro spalle agisce il solito Vaccaro, con facoltà di svariare su tutto il fronte offensivo. Mister Perrotti risponde con un 4-4-2 solido e quadrato, pronto a chiudere tutti gli spazi e ad attaccare il Fondi lì dove soffre di più, ovvero sulle corsie esterne. Infatti nel primo tempo è la formazione in maglia bianca a fare la partita, affondando soprattutto sulla fascia presidiata da Vicedomini e sfiorando ripetutamente il gol su calcio piazzato. A 5 secondi dalla fine della prima frazione, che sembrava avviarsi stancamente allo 0-0, Branicki si riprende il trono e spinge in porta con rabbia un cross di Vicedomini. È il segnale che il Fondi, nonostante sia in evidente debito d’ossigeno, è vivo e non ha alcuna intenzione di lasciar andare un campionato dominato. Nel secondo tempo, con l’innesto di Festa, si rivede la squadra che aveva incantato fino ad un mese fa. I rossoblu sfiorano ripetutamente il raddoppio e lo trovano con Tufano, grazie ad un’invenzione del solito Branicki. Anche dopo il pareggio meritato del Boville, il Fondi non si scompone e non si lancia alla disperata ricerca del gol vittoria. Maturità da grande squadra, che approda meritatamente in Seconda Divisione.

Alessandra Stefanelli