Home | Chi Siamo | Archivio News | Contatti | E-mail |
 
 

Quoziente Fondi: Famiglie numerose, “per un futuro con la famiglia protagonista”

 
 

Fondi 21 marzo 2010


Quoziente Fondi: Famiglie numerose, “per un futuro con la famiglia protagonista”
“Le famiglie numerose hanno investito nella vita ed in questo momento di crisi stanno sostenendo silenziosamente il Paese»

L’Associazione Famiglie Numerose per l'inserimento del “quoziente Fondi” per l’attuazione di politiche familiari finalmente coraggiose anche a Fondi.
Sono tantissimi i Comuni che hanno introdotto il principio, tra questi quello di Roma, infatti nel Convegno “Roma Città Famiglia” tenuto nella Sala della Piccola Protomoteca in Campidoglio, il primo cittadino della Capitale ha promesso il quoziente familiare.
L'associazione Famiglie Numerose si pone interlocutore privilegiato in quanto la ricaduta di provvedimenti che vanno in questo senso, saranno fondamentali nel sostegno delle famiglie con tanti figli. “Noi abbiamo investito nella vita ed in questo momento di crisi stiamo sostenendo silenziosamente il Paese» rivendicano all'ANFN.
L’Associazione Nazionale Famiglie Numerose nata nel 2005, conta nel Lazio circa 2mila famiglie iscritte per un totale di circa 12mila persone, figli compresi. Solo a Fondi si contano oltre 900 famiglie numerose all'anagrafe: un popolo e una realtà cui tenere conto.
Attraverso il Forum delle Famiglie del Lazio, L'Associazione conta di portare la propria esperienza all’Amministrazione fondana, in merito a quelle politiche fiscali che restituiscano equità alle famiglie a partire dalla rimodulazione di quelle tariffe sui consumi che oggi penalizzano quelle numerose.
Dovrà essere eliminata l'iniquità che tramite l'assurdo meccanismo dell'ISEE comunale toglie soldi alle famiglie con figli. Un meccanismo che rappresenta un costante furto, perché l'Indicatore della situazione economica equivalente - sul quale vengono poi decise varie tariffe, come quelle delle scuole dell'infanzia - sottovaluta in modo macroscopico il ruolo dei figli all'interno della famiglia. Vanno operate scelte drastiche per cambiare questi criteri che - in tempi di crisi - vanno a togliere risorse alle famiglie, anche quelle con redditi bassi e medio bassi. Ignorando che questa iniquità si aggiunge alle tante che impoveriscono le famiglie con figli (non solo quelle con quattro e più bambini, ma anche quelle con due o tre figli).