Home | Chi Siamo | Archivio News | Contatti | E-mail |
 
 

Consiglio comunale di Fondi approva documento da inviare a Maroni

 
 

Fondi 31 dicembre2008

Il Consiglio comunale di Fondi, riunitosi in seduta pubblica straordinaria e d’urgenza nella serata di Lunedì 29 dicembre c.a.,ha registrato un ampio dibattito che ha visto da parte di tutti gli intervenuti esprimere solidarietà e stima nei confronti del presidente dell’assise consiliare Giorgio Fiore a seguito del vile attentato incendiario messo in atto nella notte di sabato 20 dicembre scorso contro un suo capannone adibito ad attività produttiva.

La seduta consiliare, vista l’assenza del Presidente Giorgio Fiore, è stata presieduta dal vice-presidente vicario rag. Vincenzo Capasso.

La gravità dell’episodio è stata da tutti condannata in quanto è stato messo in atto contro una figura istituzionale sempre impegnata in un’azione costante, coerente e inflessibile di denuncia soprattutto contro la diffusione e lo spaccio della droga e contro ogni tentativo di infiltrazione criminale di stampo malavitoso. Il coinvolgimento del mondo scolastico e del volontariato, dell’associazionismo in tutte le sue espressioni ed articolazioni è stato al centro delle iniziative, dei progetti, di un qualificato apposito convegno sui temi dell’ordine pubblico e della sicurezza sociale, delle “giornate del volontariato”, che Giorgio Fiore, nella sua veste di Presidente del Consiglio comunale, ha promosso ogni anno, su tali tematiche.

Risulta importante, adesso – ha dichiarato nel suo intervento il Sindaco Luigi Parisella – assicurare i responsabili alla giustizia e individuare il mandante di tale vile attentato. Non è da escludere che tale gesto si collochi nella vicenda che in questi mesi sta denigrando l’immagine di Fondi e che mira allo scioglimento di questo Consiglio comunale.

Esplicita e condivisa da tutti i consiglieri intervenuti è l’esigenza di mettere fine a questa vicenda che si protrae ormai da circa un anno e che si riflette negativamente sia sull’immagine della Città, sia sull’attività amministrativa, sia perché lascia aperti spazi a ipotesi e tentativi volti ad invelenire il confronto politico a colpire le istituzioni.

Terminata la discussione, dopo alcuni minuti di sospensione della seduta, i capi-gruppo consiliari hanno definito e condiviso un documento sottoposto all’approvazione dell’intero Consiglio e da inviare al Ministro dell’interno on. Roberto Maroni e a tutti gli altri rappresentanti delle istituzioni interessate.

Posto a votazione il seguente “Ordine del giorno” è stato approvato all’unanimità dei presenti:

Il Consiglio Comunale di Fondi

Riunito in seduta pubblica straordinaria e d’urgenza, a seguito della decisione presa dalla Conferenza dei capi-gruppo consiliari del 22 dicembre scorso, richiesta espressamente dal Sindaco Luigi Parisella;
Visto il gravissimo ed efferato evento criminoso di sabato notte 20 dicembre scorso ai danni del Presidente del Consiglio comunale Giorgio Fiore, verso il quale immediata ed unanime è stata la manifestazione di solidarietà e di stima da parte di tutte le forze politiche e consiliari presenti;
Considerato che giammai un uomo della politica e delle istituzioni nella nostra città è stato oggetto di un simile fenomeno criminoso, fatto che ha suscitato allarme e profonda preoccupazione in tutte le forze democratiche e nell’intera cittadinanza;
Rilevato che questo Consiglio comunale già in altre occasioni ha eseguito un’analisi dettagliata e comparata dello stato dell’ordine e della sicurezza pubblica nella nostra realtà territoriale;
Atteso che a fronte di detta analisi necessita una strategia di prevenzione e di contrasto che deve vedere direttamente coinvolti Enti locali, Forze dell’Ordine adeguatamente supportate e potenziate, Magistratura, accanto all’intero tessuto civile e sociale della comunità;
Il Consiglio comunale confida che il Ministro dell’interno on. Roberto Maroni che ha a disposizione gli strumenti investigativi e di governo, possa addivenire ad una decisione meditata e serena che liberi la nostra città da uno stato di incertezza che incide negativamente sull’amministrazione e sulla intera città.

Fondi, 30 dicembre 2008 p. la Comunicazione Istituzionale
Gianfranco Antonetti