Home | Chi Siamo | Archivio News | Contatti | E-mail |
 
 

PROVINCIA: UNA GRANDE MANOVRA DI ASSESTAMENTO

 
 

Fondi 02 dicembre2008


Costi della Politica: l'Amministrazione Provinciale di Latina risparmia 300.000 euro

Il presidente Cusani e la sua maggioranza hanno ritenuto, nella manovra d’assestamento, di voler integrare ed ampliare gli interventi a favore di quelle tematiche che hanno costituito i punti base del programma in attesa delle destinazioni delle risorse che verranno stanziate nel bilancio 2009 e, quindi, attuate anche dal prossimo governo provinciale.
In particolare, gli interventi della manovra vanno ad aggiungersi agli stanziamenti già approvati negli ultimi mesi in favore della Viabilità, per la messa in sicurezza di diverse arterie stradali del territorio sono stati assegnati 5.350.000 euro.
Per la messa in sicurezza delle Scuole 1.800.000 euro, per i lavori al complesso dell’ex Rossi Sud 3.242.562 euro, per l’acquisto di terreni dove ubicare gli impianti per lo smaltimento dei rifiuti 700.000 euro. Per un totale d’avanzo già utilizzato pari a 11.092.562 euro.
La manovra d’assestamento di bilancio ha apportato nei 4 punti cardine le seguenti variazioni: Settore Scuola, stanziati
ulteriori 300.000 euro per manutenzioni varie da concretarsi durante le vacanze natalizie, 500.000 euro per l’esproprio del terreno per i lavori di ampliamento del Liceo Scientifico “E. Majorana”.
Settore Sociale - Sanità. Destinati 400.000 euro per l’acquisto di attrezzature sanitarie ospedaliere importanti per
la prevenzione e la salute della collettività, 600.000 euro per contributi alle varie iniziative sociali intraprese dai Comuni per il “Progetto Angeli Custodi”.
Settore Ambiente. I Comuni si serviranno d’ulteriori 500.000 euro destinati a progetti speciali per la raccolta differenziata per l’acquisto di specifiche attrezzature per il miglioramento e il potenziamento della stessa, 100.000 euro sarà il contributo per i Comuni che volessero richiedere la Certificazione Qualità ISO che, come previsto dalla
Comunità Europea, deve essere rilasciata da apposite società.
Per le azioni da rapportarsi con il Piano Energetico Ambientale elaborato dall’Università di Latina e approvato recentemente, che pone al centro dello studio le attività di sperimentazione, adozione di energie alternative rinnovabili e pulite, quali: fotovoltaico, geotermia, movimento ondoso nelle isole ed energia da bio-masse, 400.000 euro.
Ulteriore investimento a favore dei Comuni della Provincia per un ammontare di 900.000 euro di cui 500.000 finalizzati ai piccoli Comuni e 400.000 euro agli altri Comuni per iniziative a favore della riqualificazione urbana e del miglioramento dei servizi.
A tale somma sono stati aggiunti 200.000 euro per il Piano Colore in favore dei Comuni che non avevano ancora beneficiato di tale contributo.
Altre risorse, 60.000 euro, sono state assegnate per le attività culturali, 100.000 euro per la riqualificazione dei centri storici, 50.000 euro per le attività sportive.
La manovra d’assestamento comprende anche la chiusura dell’annosa vertenza per la
gestione dello SRAI di Gaeta per la quale sono stati previsti 160.000 euro. Relativamente alle opere pubbliche, c’è una dotazione di 200.000 euro, in pratica un’anticipazione per attivare una “banca progetti cantierabili” da utilizzare al
momento del perfezionamento del finanziamento.
In conclusione, la manovra di assestamento è relativa ad un importo di 4.470.000 euro, che si somma all’avanzo già
utilizzato per l’importo di 11.092.562 euro, per un totale di 15.562.562 euro.
La differenza, in negativo, con l’avanzo di amministrazione 2007 di euro 15.439.067 è pari a 123.495 euro, pareggiata con la riduzione dei “costi della politica”.
Ed è proprio sui costi della politica che il presidente Cusani ha voluto sottolineare all’assise il dato importante: «La Provincia di Latina ha avuto un risparmio di 300.000 euro in gettoni di presenza del Consiglio, della Giunta e del Presidente. Questo a testimoniare che non siamo spreconi».
Un ulteriore, piccolo, ma fondamentale segnale di buone pratiche politiche e amministrative.

Everardo Longarini