Home | Chi Siamo | Archivio News | Contatti | E-mail |
 
 

Avis Sant'Onorato: "Sangue donato, ombrello regalato".

 
 

Fondi 09 ottobre 2008

Dopo il grande successo dello scorso anno, l’AVIS ripropone ai cittadini di Fondi di iniziare in modo diverso la giornata dedicata al loro patrono, Sant'Onorato: arricchendola col gesto della donazione del sangue.
“La scelta di venirci a trovare presso il Punto di Raccolta dell’Ospedale - afferma il presidente Morena Vincenti - impreziosirà le normali attività quotidiane e la passeggiata alla tradizionale fiera cittadina oltreché la partecipazione alle celebrazioni religiose per il Santo, onorandolo con un atto concreto d’aiuto e solidarietà. Il contributo d’amore del donatore è infatti insostituibile perché il sangue non si fabbrica in laboratorio, ma si può solo donare e tutti siamo chiamati a rimboccarci le maniche per garantire le trasfusioni di cui ogni giorno hanno bisogno tanti malati nei nostri ospedali”.

Il Gruppo Giovani AVIS di Fondi ha voluto riproporre per il secondo anno lo slogan di successo della prima edizione ovvero “Sangue donato ombrello regalato”, rievocando così la consuetudine viva nella nostra città di prepararsi all’arrivo delle piogge autunnali acquistando un ombrello proprio nel giorno di S.Onorato.

Domani, 10 ottobre quindi, ogni donatore di sangue riceverà il suo ombrello griffato AVIS, o meglio firmato “amore per la vita”.

Il vice-presidente Franco Zannella ricorda inoltre che le norme legislative prevedono comunque per i donatori di sangue con rapporto di lavoro dipendente il diritto di astenersi dall’attività lavorativa per tutta la giornata in cui effettuano la donazione, conservando la normale retribuzione, come esplicitamente previso dal recente Decreto del Ministro Brunetta. La segreteria dell'AVIS di Fondi provvederà a rilasciare l’apposito certificato di attestazione dell’ avvenuta donazione da consegnare al datore di lavoro.

La mattina di S.Onorato dalle 8:00 alle 10:30 siamo pertanto tutti invitati al Centro AVIS dell’Ospedale San Giovanni di Dio. Per qualsiasi ulteriore informazione è possibile consultare il sito internet www.avisfondi.it o inviare un'e-mail all'indirizzo info@avisfondi.it..