Home | Chi Siamo | Archivio News | Contatti | E-mail |
 
 

Inaugurata la quinta edizione della festa: cinque giorni a... tutta birra!

 
 

Fondi 28 agosto 2008

Festa della Birra Fondi e Dachau 2008 - quinta edizione
Domenica 31 agosto si conclude la cinque giorni. L’inaugurazione del sindaco con la cerimonia dell’”Ozapfen”. Folla festante tra boccali di birra, stinco di maiale, wurstel, brezel e tanta musica bavarese

La cerimonia ufficiale, denominata “Ozapfen”, ha visto protagonista il sindaco di Fondi Luigi Parisella, insieme all’assessore Marco Carnevale e al sindaco di Dachau Peter Burgel.
Serata inaugurale avvenuta ieri sera, mercoledì 27 agosto con la chiusura della manifestazione prevista per domenica prossima 27 agosto.
Piazza de Gasperi si è trasformata in un angolo di Baviera e l’atmosfera che vi si vive è quella della famosa “Oktoberfest”: Folla festante tra boccali di birra, stinco di maiale, wurstel, brezel e tanta musica bavarese.

L'organizzazione è curata da: Reinhard Haagen e Oswald Piller in cooperazione con Avv. dott. Kurt Piller (Sindaco di Dachau 1996/2002)

Il menù: 4 wurstel piccoli con crauti; 1 wurstel grande con insalata di patate; mezzo stinco di maiale con insalata di patate; arrosto di maiale affumicato (specialità di Dachau) con knodel di patate; pancetta di maiale grigliata con insalata di patate; crema di formaggi; strudel, dolci di mela con crema di vaniglia; 1 brezel grande. Da bere, ovviamente birra chiara oppure bianca della birreria Spaten di Monaco nei boccali da un litro o mezzo litro.

Piccolo glossario bavarese: la birra si beve dal masskrug, mass significa un boccale da un litro. Per chi ha molta sete se ne consiglia un litro. La forma del boccale è adatta per mantenere fresca la birra. Una bella schiuma che corona il boccale significa qualità; Weizenbier oppure weissbier è una birra con aggiunta di lievito, si beve spesso in estate, in Italia è conosciuta con il nome di birra bianca; Schweinshaxen è lo stinco di maiale e la Brezel è il tipico pane bavarese.

Le ragioni e gli obiettivi che hanno indotto il Comune di Fondi ad ospitare tale evento sono stati illustrati dal Sindaco Luigi Parisella e dall’assessore al Turismo Marco Carnevale.

Il successo che ogni anno assume sempre più connotati crescenti di interesse e di partecipazione popolare, misura la qualità di tale manifestazione, considerata nei suoi diversi aspetti: divertimento, degustazione di prodotti tipicamente bavaresi, conoscenza di usi, costumi, tradizioni, consolidamento di un proficuo gemellaggio.

Dopo i discorsi ufficiali, al suono delle note musicali della regione bavarese, il Sindaco Luigi Parisella ha compiuto il tradizionale gesto dell’Ozapfen, della spillatura della botte piena di questo gradevole e piacevole prodotto biondo che per cinque serate scorrerà a fiumi gustando e rinfrescando insieme all’assaggio dello stinco di maiale e degli altri cibi succulenti, le gole di migliaia e migliaia di cittadini.
Quindi, la tanto attesa spillatura accompagnata da un brindisi inziale collettivo in un’atmosfera di gioiosa festa allietata dalle note musicali e dal canto dell’orchestra bavarese ha dato l’avvio a questa quinta edizione.

Già la rilevante partecipazione registrata in questa prima serata, lascia presagire un proseguimento della manifestazione in grado di superare l’afflusso dei precedenti anni.

Visto il successo avuto nelle precedenti manifestazioni tale evento si pone ormai con carattere permanente nell’ambito delle iniziative capaci di richiamare consistenti flussi turistici e di far trascorrere serate piacevoli all’insegna del divertimento e dello scambio di culture e tradizioni diverse.

Infatti,la manifestazione è una vera e propria Oktoberfest realizzata nell’ambito del gemellaggio tra Fondi e Dachau e contribuisce a consolidare il rapporto ed i vincoli di relazione tra le due città.

La Festa della Birra rappresenta altresì un evento culturale che propone usi, costumi e tradizioni della rigogliosa regione bavarese e la degustazione di prodotti tipici bavaresi (wurstel, stinco di maiale, strudel e il tipico pane brezel), accompagnati dalla rinomata birra della regione.