Home | Chi Siamo | Archivio News | Contatti | E-mail |
 
 

Cimitero e altri punti approvati dal Consiglio comunale

 
 

Fondi 1 luglio 2008

Consiglio comunale del 27 giugno 2008/Approvati i punti all’Odg/Conferenza dei capi-gruppo per l’Ospedale di Fondi.

Convocato dal Presidente Giorgio Fiore, il Consiglio comunale ha proceduto all’approvazione di tutti i punti all’Odg nella seduta di venerdi 27 cm. presso l’Auditorium comunale.

Dopo l’approvazione del verbale della seduta precedente, l’assessore all’urbanistica avv. Salvatore De Meo, relazionava all’assemblea sull’iter conclusivo del progetto preliminare per l’ampliamento del cimitero comunale e per la riduzione del vincolo di edificabilità in variante al PRG. In assenza di alcun rilievo pervenuto da parte della Regione Lazio, con i cui uffici competenti si è sviluppato un proficuo confronto in merito alla documentazione richiesta, l’assessore De Meo chiedeva l’approvazione definitiva del progetto da parte dell’assise consiliare onde dare seguito ai lavori di ampliamento.
Approvato tale argomento è sempre l’assessore all’urbanistica Salvatore De Meo a riferire sulle controdeduzioni alle osservazioni presentate in merito al progetto definitivo della Bretella di collegamento SS Appia – Zona artigianale in variante al PRG. L’importanza di tale arteria veniva sottolineata dall’assessore De Meo, e dal consigliere Prof. Lucio Biasillo poi.
Il collegamento della stessa con la nuova area artigianale di Marangio costituisce un elemento significativo e vitale per il decollo e il successivo sviluppo delle attività artigianali e imprenditoriali che in essa si collocheranno. L’assessore riferiva che l’unica osservazione presentata era respinta in quanto la procedura seguita dal Consiglio comunale ritiene incompatibile e non accoglibile le motivazioni addotte dalla proponente.
Sulla riproposizione dell’esperienza del bilancio partecipato 2009 relazionava all’assemblea l’assessore competente col. Pietro Cacciola. Dopo aver illustrato le positive risultanze conseguite l’anno scorso, l’amministrazione comunale, aderendo al Bando regionale, intende proseguire su tale indirizzo, ampliando quest’anno la partecipazione anche al mondo scolastico.
L’assise consiliare proseguiva i suoi lavori ratificando le successive quattro deliberazioni della giunta municipale riguardanti variazioni assunte in via d’urgenza al bilancio comunale di previsione 2008.
Nella fase della discussione riservata alle interpellanze e alle interrogazioni il consigliere Massimo Di Fazio, presentava due interrogazioni riguardanti un affidamento di servizio di consulenza per conseguire risparmi energetici e su rete telefonica e il criterio adottato per l’affidamento di servizi vari a cooperative sociali.
Il consigliere dott. Fernando Di Fazio si soffermava sulla questione del paventato trasferimento del laboratorio di analisi dal presidio ospedaliero fondano e sul più complessivo piano aziendale che comporta per il S. Giovanni di Dio una sorta di grave declassamento, per cui chiedeva che su tale urgente questione fosse convocata una seduta straordinaria del Consiglio comunale con la presenza della manager dell’ASL dott.ssa Ilde Coiro.
Su tale richiesta, sottoscritta in un documento anche da altri consiglieri di minoranza, si innestava una animata discussione che vedeva protagonisti il Sindaco Luigi Parisella, il capo-gruppo di Forrza Italia prof. Lucio Biasillo, che chiedeva su ciò la convocazione della Conferenza dei capi-gruppo per definire e perseguire su tale delicato argomento un’ azione unitaria dell’intera assise consiliare. Intervenivano poi il consigliere Antonio Forte, l’assessore Salvatore De Meo, il consigliere Gianni Giannoni, il dott. Giuseppe Azzarà. Emergeva una preoccupazione condivisa non solo sulla mancata realizzazione degli obiettivi indicati dall’ex manager dott. Petti, ma sul progressivo depotenziamento e smantellamento dei servizi sanitari nell’area fondana. Su tali riflessioni veniva sollecitato il presidente del Consiglio comunale Giorgio Fiore a convocare in via straordinaria la Conferenza dei capi-gruppo.
Sulle motivazioni che hanno indotto l’amministrazione comunale a proporre ricorso all’atto prefettizio di insediamento della Commissione d’accesso, il Sindaco Luigi Parisella interveniva in questa fase conclusiva del dibattito e dei lavori consiliari in risposta ai quesiti posti dal consigliere avv. Arnaldo Faiola.

Fondi 28 giugno 2008 p. la Comunicazione Istituzionale
Gianfranco Antonetti