Home | Chi Siamo | Archivio News | Contatti | E-mail |
 
 

Stemma della Città di Fondi sulla nuova Casa comunale. Ad autunno termineranno lavori

 
 

Fondi 12 giugno 2008


Sulla facciata principale della costruenda nuova Casa comunale, già da qualche giorno, è stato disegnato lo stemma della Città di Fondi.
Che i lavori proseguono a ritmo sostenuto è cosa assodata, ma constatare l'avvenuta tinteggiatura delle pareti esterne, il montaggio degli infissi e, particolare non irrilevante, l'apposizione dello stemma della Città proprio al centro della facciata, suscita un certo effetto.
E' il segno evidente che finalmente i cittadini avranno un luogo che appartiene alla Città e che dà dignità alla vita pubblica e civile. Fondi, pur essendo una città che conta decine di migliaia di abitanti, a differenza di altri paesi più piccoli, ancora non aveva una sede comunale propria. Realizzata per ospitare gli uffici ed i servizi comunali.



"Fondi meritava la realizzazione di una Casa comunale - ha affermato il sindaco Luigi Parisella - è un sogno che si avvera. Dopo tante opere pubbliche portate a termine in questi anni, quella del nuovo Comune offre il giusto senso della crescita civile della città ed operosa dei suoi cittadini".
I cittadini hanno accompagno in questi mesi i lavori della Casa comunale e di tutto lo spazio ad esso dedicato. L'hanno vista crescere e formarsi giorno per giorno e, da quanto riferito dal sindaco Luigi Parisella, in autunno vederne l'ultimazione dei lavori.
Sarà la prima ad essere realizzata di tutte le opere che stanno interessando la riqualificazione dell'area intorno a Piazza de Gasperi.

 

Tutti ricordano la storica giornata di lunedì 4 dicembre 2006, che vide il sindaco Luigi Parisella, in presenza del senatore Claudio Fazzone e di altri amministratori comunali, delle Forze dell’Ordine e di centinaia di cittadini intervenuti, posare la prima pietra nel cantiere dei lavori per la realizzazione della nuova Casa Comunale, a cui è seguito il rito solenne della benedizione da parte del Parroco di San Francesco Padre Luigi Rossi.
“Stiamo realizzando un’opera che si innesta di fatto nell’asse longitudinale che va dal nord al sud della Città” disse il sindaco Luigi Parisella. “Un progetto di recupero e di riqualificazione urbana che sta interessando l’area territoriale di Porta Roma e dintorni e che attraversando il Corso Appio Claudio si collega naturalmente agli interventi sul tessuto urbano di Piazza Unità d’Italia e di tutta l’area attualmente oggetto di riqualificazione di Piazza De Gasperi e dell’area dell’ex Campo sportivo lungo Via Padre Alessio Falanga”.
“La nuova Casa comunale è un’opera molto sentita dai cittadini” dichiarò il sindaco Parisella, “e la presenza di tanta parte di essi a questa cerimonia ne è testimonianza”.

“Un ringraziamento particolare va rivolto al sen. Claudio Fazzone, per l’impegno profuso nella passata veste di Presidente del Consiglio Regionale del Lazio, nel procurare parte consistente dei necessari finanziamenti destinati a quest’opera”.

“Bisogna sentirsi orgogliosi di tale opera” disse il sen. Claudio Fazzone, “che conferisce dignità ad una delle poche città in provincia di Latina sinora rimasta priva di tale importante struttura. Saranno evidenti i benefici che ne deriveranno ai cittadini, agli stessi dipendenti e alle casse comunali sia in termini di più efficienti servizi accorpati in una sola sede sia in termini di risparmio di ingenti risorse finanziarie destinate ogni mese a pagare i canoni d’affitto per le numerose sedi private decentrate”.
“La realizzazione della nuova sede comunale”, evidenziò il sen. Claudio Fazzone, “fa parte di quel più vasto programma destinato a ridisegnare il volto della nostra città, attraverso un’azione di recupero e di valorizzazione delle aree più significative e dei suoi beni ambientali, culturali, storici e architettonici, in grado di richiamare più consistenti flussi turistici. Pertanto, ogni tentativo volto ad ostacolare in maniera strumentale la realizzazione di opere pubbliche, va condannato e respinto decisamente”.
L’obiettivo è mirato a completare il programma di riqualificazione più generale dell’intera Città, realizzando altresì spazi e aree verdi, attraverso un’azione amministrativa efficace e di lunga durata.

Gaetano Orticelli