Home | Chi Siamo | Archivio News | Contatti | E-mail |
 
  Piano territoriale Paesistico Regionale, c'è tempo fino al 15 giugno per le osservazioni.  
 

Fondi 19 maggio 2008


Il Sindaco Luigi Parisella e l’assessore all’urbanistica avv. Salvatore De Meo comunicano alla cittadinanza che il termine ultimo per la presentazione delle osservazioni al Piano Territoriale Paesistico Regionale, prima previsto per il 14 maggio 2008, è stato prorogato al prossimo 15 giugno dalla Giunta regionale del Lazio.
Considerato che l’iter di adozione del Piano citato e la fase della presentazione delle osservazioni ha coinciso con lo scioglimento delle Camere e lo svolgimento delle recenti elezioni nazionali e amministrative che hanno interessato numerosi comuni del Lazio, si è ritenuto opportuno deliberare tale proroga per concedere un ulteriore arco di tempo per la presentazione delle osservazioni.
Tali opportune motivazioni sono altresì da coniugare con il vasto fronte di contestazione che si è levato dagli enti locali e dai soggetti interessati, sia nei confronti dell’iter procedurale sia nei contenuti del Piano territoriale paesistico regionale, denunciando l’iniziale mancato coinvolgimento e reclamando la necessità di una fase più approfondita in sede di osservazioni.
Significativi e allarmanti sono i rilievi manifestati dall’amministrazione comunale di Fondi e da decine di comuni delle varie province, nei confronti del suddetto Piano paesistico che di fatto “paralizza” l’intera strumentazione urbanistica vigente (PRG e Piani di attuazione, Progetto “Marina di Fondi”), inibisce nei diversi settori economici ogni progetto di ammodernamento, di ampliamento, e impedisce ogni ulteriore e alternativa pianificazione a causa della indiscriminata ed estesa estensione di vincoli sull’intero territorio.
Al fine di modificare un indirizzo imposto dall’alto in maniera autoritaria, nonché approssimata e superficiale, escludendo ingiustificatamente gli enti locali e tutti i soggetti interessati sin dalla fase istruttoria, il Sindaco Parisella e l’assessore De Meo, invitano i cittadini, le forze economiche e produttive, le associazioni professionali e di categoria, a far pervenire all’amministrazione comunale le necessarie osservazioni entro il termine indicato del 15 giugno prossimo.

Fondi, 17 maggio 2008 p. la Comunicazione Istituzionale
Gianfranco Antonetti