Home | Chi Siamo | Archivio News | Contatti | E-mail |
 
  Consiglio comunale di Fondi approva il Bilancio di previsione 2008  
 

 


Consiglio comunale di Fondi approva il Bilancio di previsione 2008


Convocato dal presidente Giorgio Fiore, il Consiglio comunale nella seduta di Lunedì 31 marzo 2008 ha approvato il Bilancio di previsione 2008.
L’assise consiliare ha iniziato i suoi lavori caratterizzata dalla numerosa presenza nella sala dell’Auditorium comunale dei lavoratori del camping Holiday, onde richiamare l’attenzione delle forze politiche e istituzionali sulla vicenda che nelle settimane scorse ha visto il sequestro della struttura turistica da parte della magistratura e che rischia di comportare il licenziamento di tutto il personale dipendente e di avere ripercussioni negative nell’ambito del più generale tessuto socio-economico.
Su tale vicenda e su altre questioni non inserite all’ordine del giorno il dibattito svoltosi ha assunto toni polemici e oppositivi.
L’abbandono dei lavori consiliari da parte dei gruppi della minoranza di centro-sinistra prima ancora che iniziasse la discussione sul documento di bilancio è stata giustificata, in maniera singolare, dal fatto che l’attuale amministrazione in questa fase deve limitarsi solo all’ordinaria gestione amministrativa.
Dopo l’approvazione da parte dell’assemblea dei punti propedeutici alla formulazione del bilancio di previsione 2008, l’assessore competente Col. Piero Cacciola, relazionava su tale argomento, toccando i tratti più significativi del documento previsionale 2008 e del bilancio pluriennale 2008-2010.
Nonostante la grave crisi economica nazionale, il condizionamento significativo del Patto di stabilità per gli enti locali a seguito delle modificazioni introdotte, e le pesanti norme previste dalla Legge finanziaria 2008, l’obiettivo dell’amministrazione comunale – dichiarava l’assessore Cacciola - è mirato a mantenere un elevato livello dei servizi erogati e a garantire il principio di solidarietà sociale e di sostegno ai soggetti più deboli e disagiati.
Nelle sue cifre contabili, come confermato dal parere favorevole del Collegio dei revisori, il Bilancio di previsione si presenta in equilibrio, considerato che le entrate correnti, pari ad euro 25.183.119 (euro 27.406.069 esercizio 2007), riescono a finanziare complessivamente la spesa corrente di euro 24.998.801 (euro 26.654.954 esercizio 2007), oltre alle quote di capitale di ammortamento dei mutui, con l’utilizzazione del 67,25% degli oneri di urbanizzazione e del condono edilizio, cosi come consentito dalla legge Finanziaria 2008.
Le determinazioni contabili relative alle diverse voci sono state accertate in rispetto al principio della prudenza, sancito nel principio contabile n.3 dell’Osservatorio della finanza e della contabilità degli Enti Locali.
La diminuzione delle entrate correnti è dovuta ad una più prudente previsione circa l’adesione agevolata sulle aree fabbricabili, le sanzioni per violazioni al codice della strada, l’ultimazione del progetto europeo Equal, il minor gettito derivante dai tagli sull’ICI.
A fronte di minori entrate per complessivi euro 2.222.950 l’amministrazione non è ricorsa ad alcun aumento della pressione fiscale nei confronti dei cittadini, bensì ha operato una significativa qualificazione della spesa corrente, con una differenza in meno di euro 1.656.153 rispetto all’esercizio 2007.
Le riduzioni hanno riguardato in particolare le spese relative al personale dipendente per euro 200.000, a seguito di pensionamenti e riduzione di emolumenti accessori e per euro 200.000 a seguito dell’abolizione dell’indennità di funzione dei consiglieri comunali e l’abolizione dell’indennità di missione per gli amministratori comunali.
Altra riduzione riguarda gli interessi passivi e le quote di ammortamento mutuo per un importo di euro 477.000, essendo arrivati a scadenza alcuni mutui contratti negli anni passati.
Occorre evidenziare – dichiarava l’assessore Cacciola – che il Settore 3 riferito ai Servizi sociali, ha visto, a differenza degli altri suindicati, un aumento del capitolo di spesa per euro 102.660,00.
Con riferimento alle spese di investimento del 2008 e previste nel piano pluriennale 2008-2010, l’amministrazione comunale è impegnata, nonostante i pesanti condizionamenti posti dal Patto di stabilità, a realizzare le seguenti opere:
· Ampliamento del cimitero comunale (1° lotto), euro 1.300.000,00;
· Adeguamento plessi scolastici alle norme di prevenzione incendio (D.lgs.626/94), euro 200.000,00;
· Interventi di manutenzione straordinaria della pubblica illuminazione, euro 103.291,00;
· Nuova condotta idrica di distribuzione in Via Stazione, Via Coletta, Via M. delle Grazie ed altre, euro 334.505,00;
· Sistemazione strade centro capoluogo, euro 300.000,00;
· Ampliamento scuola materna G. Gonzaga, euro 422.635,10;
· Messa a norma completamento area sportiva di Via A. Rosso, euro 796.864,00;
· Sistemazione e adeguamento intersezione tra via Piemonte e S.P. Diversivo Acquachiara, euro 914.320,69;
· Centro regionale di educaz. Ambientale (completamento 1° lotto);
· Manutenzione straordinaria immobili di proprietà comunale, euro 200.000,00.
Tale bilancio – concludeva la relazione dell’assessore alle Finanze e programmazione Col. Cacciola – nonostante le notevoli difficoltà e condizionamenti posti dai vincoli della legge Finanziaria e dal patto di stabilità, presenta progetti e iniziative rilevanti per continuare a sostenere lo sviluppo della città, a qualificare sempre più i servizi nell’affermazione del principio di solidarietà. Un Bilancio che permette ai consiglieri di maggioranza di poter rivendicare con orgoglio il loro sostegno all’amministrazione Parisella, che sta lavorando sempre vicino ai cittadini con tutta la serietà e l’impegno di cui è capace.

Fondi, 1 aprile 2008 p. la Comunicazione Istituzionale
Gianfranco Antonetti