Home | Chi Siamo | Archivio News | Contatti | E-mail |
 
  Le forze di maggioranza chiedono la convocazione urgente di un Consiglio Comunale straordinario  
 

 


FORZA ITALIA
UDC
PROGETTO FONDI
LITORALE E SVILUPPO FONDANO
ALLEANZA FONDANA
MODERATI PER FONDI
ALLEANZA NAZIONALE

COMUNICATO STAMPA

Le scriventi Forze politiche apprezzano la decisione adottata dal Prefetto di Latina di istituire nell’ambito dei suoi poteri una commissione di accertamento per verificare se ricorrano pericoli di condizionamento da parte della criminalità organizzata nell’attività amministrativa del nostro Comune.

Sono fiduciose nel lavoro che si sta svolgendo che va incontro alle esigenze di chiarezza e trasparenza da tutti invocate e prendono fermamente le distanze da qualsiasi forma di ipotesi di illegittimità e/o di condizionamento malavitoso e da tutti coloro che dovessero essere individuati quali responsabili.

Sono fermamente convinte nel credere che l'economia di Fondi non è un’economia malata. La città è cresciuta in modo sano e questo grazie agli sforzi della stragrande maggioranza dei cittadini che è formata da gente seria, per bene, che vive e lavora onestamente e che non merita nel modo più assoluto di essere dipinta, in modo generalizzato, come mafiosa. E questa amministrazione che ne è la sua diretta espressione e rappresentanza è composta di altrettante persone oneste e per bene.

Per questo ben vengano tutte le azioni finalizzate ad individuare chiunque avesse partecipato ad agevolare qualsiasi forma di malavita nella nostra città.

Non si ha la presunzione di essere immuni da eventuali tentativi di infiltrazioni malavitose. Probabilmente singoli fenomeni di malaffare hanno tentato di attecchire in una economia vitale come la nostra appetibile perchè forte ed in grado di esprimere molteplici opportunità di crescita.

Proprio per questo, forte deve essere l’azione di vigilanza e di prevenzione che le Istituzioni, ed in particolare, chi ha la responsabilità di governo della città devono attivare a protezione del territorio e dei cittadini onesti. Le forze politiche di maggioranza avvertono una grande responsabilità in questo momento delicato rispetto a cui non intendono sottrarsi alle proprie funzioni per confermare ed accrescere il senso della legalità e la fiducia dei cittadini nelle Istituzioni.

Le scriventi hanno chiesto al Sindaco ed al Presidente del Consiglio la convocazione urgente di un Consiglio Comunale straordinario per poter dare la voce a coloro i quali sono stati eletti dai cittadini e che soprattutto ai cittadini devono dare subito risposte certe su come si intende procedere per difendere una città che non merita di essere offesa e mortificata nella sua dignità per la presenza di eventuali fenomeni criminosi che comunque vanno immediatamente individuati e rimossi dal tessuto di questa città.

Chiedono alle Autorità preposte non solo di completare nel più breve tempo possibile il complicato lavoro della Commissione di accesso – così da dare immediate certezze ad amministratori e cittadini - ma di affiancarci in modo permanente, di suggerirci – per quanto di competenza - azioni e strategie di difesa del tessuto economico e sociale della città, di condividere tutte le iniziative che devono mettersi in campo a presidio della legalità e per preservare la città dalla malavita organizzata, ma anche per evitare che tutti i cittadini onesti di Fondi vengano genericamente ed immeritatamente accomunati a tali fenomeni.

Le forze politiche di maggioranza sollecitano Istituzioni, imprenditori, associazioni, cittadini tutti ad alzare gli scudi e le barriere contro chiunque volesse tentare di radicarsi sul territorio con finalità che non appartengono ai valori della nostra comunità.

Ci aspettano scelte importanti per la nostra città rispetto a cui si devono, immediatamente, individuare i metodi di protezione da adottare per proseguire in un complessivo progetto di sviluppo ed ammodernamento della nostra città che esprime enormi risorse e potenzialità che certamente non possono essere soppresse o ridimensionate per il tentativo di qualcuno di inserirsi, in modo criminoso, in una comunità sana, operosa, con tanta voglia di fare.