Home | Chi Siamo | Archivio News | Contatti | E-mail |
 
 

LAZIO: APPROVATO IL PIANO DI PROMOZIONE TURISTICA PER IL 2008

 
 

 

Dotato di un fondo di oltre 5 milioni di euro, è stato approvato oggi dalla commissione Sviluppo economico, ricerca, innovazione e turismo, presieduta da Domenico Di Resta (Pd), il piano delle attività di promozione turistica della Regione Lazio per il 2008. “Razionalizzazione delle risorse, aumento degli eventi all’estero e in Italia, rapporto forte con le Province per la promozione degli eventi a livello locale di particolare interesse turistico, attenzione seria a valutare il ritorno di tutte queste attività in modo da poter eventualmente correggere le strategie sono i punti salienti di questa delibera – dice Di Resta – oltre al fatto che credo sia la prima volta che il piano venga approvato entro il primo semestre dell’anno in corso e non, come spesso è accaduto, a sanatoria. Inoltre – prosegue Di Resta – affidiamo definitivamente il complesso delle varie attività all’Agenzia Regionale per la Promozione Turistica di Roma e de Lazio, seppure attraverso singole convenzioni”. “Novità più importanti – prosegue l’assessore allo Sviluppo Economico, Ricerca Innovazione e Turismo, Claudio Mancini (Pd) - il fondo di 800 mila euro per specifici protocolli di intesa con le Province e il Comune di Roma per sostenere le loro attività promozionali e altri 300 mila per inserire gli eventi principali del calendario 2009 nei cataloghi dei tour operators anche attraverso road show e workshop. Noi al momento non abbiamo una promozione degli eventi fatta sulla base delle esigenze del catalogo, ovvero in anticipo di almeno sei mesi rispetto ai bisogni del mercato. Con questo fondo ho acquisito la disponibilità di Province e Comune di Roma a fornirci entro il 30 giugno gli eventi principali, inclusi quelli dei musei nazionali e, per quanto riguarda Roma, tutto il circuito associato alla Roma card. Inoltre – dice Mancini – si chiudono di fatto gli affidamenti alle APT, che gestiranno le fiere fino al 30 marzo. Le differenze rispetto alle delibere dello scorso anno sono sostanziali: non si fa un affidamento in blocco all’Agenzia per il turismo ma si decide sulla singola voce di questo piano tramite una convenzione. L’insieme delle convenzioni costituiscono il piano delle attività del 2008. Inoltre, il calendario delle manifestazioni a cui partecipare è stato approvato a gennaio con il confronto delle associazioni di settore con le quali l’impegno preso per il 2009 è di approvarlo nell’autunno 2008”.
La maggior parte delle risorse vengono destinate alla partecipazione alle manifestazioni turistiche nazionali ed internazionali della Regione, come ITB di Berlino, WTM di Londra, BIT di Milano, per un totale di 23 appuntamenti, 10 fiere in più rispetto agli scorsi anni a fronte di una riduzione dei costi per ciascun evento. Inoltre, come ha spiegato l’assessore, a queste fiere, ove presente l’Enit, la Regione è presente nello spazio Italia e non con uno stand autonomo, mentre altri risparmi per attività di rappresentanza e promozione proverranno dall’utilizzazione di sedi italiane all’estero come consolati, istituti di cultura, strutture Ice, “peraltro spesso prestigiosissime”. Le altre poste sono ripartite fra attività editoriali, partecipazione ad iniziative dirette sul territorio regionale, supporto organizzativo all’attività istituzionale regionale di promozione turistica e analisi dei mercati, studi e monitoraggio della stampa internazionale.
La discussione del piano ha suscitato un appassionato dibattito che ha visto i consiglieri unanimi sulla necessità di targettizzare i pubblici di riferimento in quanto non solo le risorse disponibili non permettono campagne generalizzate, ma soprattutto perché non si può più parlare di turismo ma di turismi: termale, ambientale, eno-gastronomico, archeologico, ecc. “Ringrazio i colleghi per aver dato vita ad un dibattito intenso – ha concluso Di Resta - avremo nelle prossime settimane la discussione sui regolamenti attuativi della legge regionale sul turismo che non sono un tema secondario e subito dopo la presentazione del piano di promozione triennale”. Intanto, il 14 febbraio, la commissione e l’assessorato organizzano all’Hotel Universo di Roma una giornata di lavoro proprio per esaminare con gli operatori e associazioni del settore le bozze dei regolamenti previsti dalla Legge 13.
Alla seduta erano presenti Antonietta Brancati (Repubblicani, Liberali e Riformisti), Aldo Forte (Udc), Giuseppe Parroncini (Pd), Mario Di Carlo (Pd), Enrico Luciani (Prc), Francesco Lollobrigida (An) e Fabio Armeni (F.I.). Quest’ultimo a votato a favore mentre gli altri due esponenti della minoranza di sono astenuti.