Home | Chi Siamo | Archivio News | Contatti | E-mail |
 
 

La storia di Dario Savilli, fondano volontario in Iraq

 
 


Tra tanti che vanno e vengono volontari dall'Iraq molti hanno raccontato le loro storie davanti ai microfoni delle tv nazionali. Qualcuno è rimasto nell'ombra, ma svolgendo sempre appieno il suo lavoro al servizio della patria. E degli iracheni.

È Dario Savilli, fondano in missione per l'Aeronautica a Tallil per 5 mesi nel 2006, ultimamente premiato presso l'Itc De Libero per il suo impegno da volontario. L'esperienza? “Sicuramente una crescita, sia a livello professionale che personale – ha commentato lo stesso Dario – La lontananza da casa segna molto: quello che ho imparato è stato considerare i miei colleghi come una famiglia, pensando ovviamente sempre alla mia, a Fondi, a mia moglie, visto che sono partito solo qualche giorno dopo il viaggio di nozze”. “In Iraq – continua il nostro concittadino Dario – non ho avuto problemi con la popolazione, anche se siamo comunque visti come occupanti. Lì c'è molta povertà: vengono portati degli aiuti, ma non è una situazione semplice perchè a Talil non ci sono nemmeno importanti gruppi tribali. È una zona deserta. È un'esperienza che rifarei da subito”. Intanto Dario Savilli ora si gode la sua famiglia qui a Fondi, pensando a quell'Iraq desolato che ha tanto bisogno di volontari come lui pronti a partire.