Home | Chi Siamo | Archivio News | Contatti | E-mail |
 
 

E' morto l’Arcivescovo Emerito di Gaeta S.E. Mons. Vincenzo Maria Farano

 
 

 

L’Arcivescovo Emerito di Gaeta S.E. Mons. Vincenzo Maria Farano è spirato presso la sua abitazione di Gianola un’ora dopo aver lasciato l’Ospedale Civile Santa Scolastica di Cassino, dove era ricoverato.
Domani mattina, dalle ore 9.00 presso la Chiesa della Madonna delle Grazie in Gianola di Formia sarà aperta la camera ardente che resterà accessibile ai fedeli anche di notte, sino al trasferimento delle spoglie mortali del Presule nella Cattedrale di Gaeta dove sabato 19 gennaio 2008 alle ore 10.00 si terranno le solenni esequie presiedute dall’Arcivescovo di Gaeta S.E. Mons. Fabio Bernardo D’Onorio.
Sono invitati a partecipare i presbiteri, i religiosi e le religiose, i diaconi, i rappresentanti delle istituzioni civili e militari e tutto il popolo di Dio.
Tutti ricordano l’ultima uscita pubblica dell’Arcivescovo Emerito Mons. Farano in occasione dell’insediamento di Mons. D’Onorio, anche se limitato su una carrozzella.
Era nato a Trani il 21 luglio 1921 ed era stato ordinato presbitero il 3 giugno 1944. Ordinato a 52 anni Vescovo, il 30 settembre 1973, ha operato per lungo tempo come nunzio apostolico sia in stati asiatici che sudamericani.
Era stato trasferito dal Pontefice alla sede di Gaeta il 14 agosto 1986 che ha retto fino al 12 aprile 1997, per circa undici anni. Con Lui sono iniziate le ordinazioni di diaconi permanenti nella nostra diocesi e si è vissuta l’indimenticabile Giornata di Gaeta con il Santo Padre Giovanni Paolo II ospite della diocesi gaetana il 25 giugno 1989. E ancora ricordiamo la visita di Madre Teresa di Calcutta che coinvolse tutti i giovani. Nel pomeriggio di sabato le spoglie mortali del nostro amato Arcivescovo saranno accolte in Trani, sua città natale, dal Vescovo di Trani – Bisceglie – Barletta S.E. Giovan Battista Pichierri e dai presbiteri tutti per essere accompagnato alla sepoltura.

17 gennaio 2008
Il Capo Ufficio Stampa
Marcello Caliman diacono