Home | Chi Siamo | Archivio News | Contatti | E-mail |
 
 

il 19 dicembre, benedizione del Santo Padre, Benedetto XVI, al progetto “L’Amore per la Vita”

 
 

 

Essere bambini dovrebbe volere e potere significare vivere una condizione di spensieratezza e di serenità, avvolti nel calore degli affetti più cari e nella sicurezza di ambienti familiari.
Questa condizione, tuttavia, non si realizza quando, nel corso della nostra vita, può comparire l’ombra della malattia pediatrica, ancor più terribile e dirompente se si palesa nella sua forma più penalizzante quale è la malattia oncologica.
Travolto dal vortice dell’insicurezza, della paura e, a volte, anche dal disagio economico, il genitore cerca disperatamente un’ ancora di salvezza, una qualsiasi speranza.
Spesso, forse troppo, al dolore, sia esso fisico che psicologico, non corrisponde un’adeguata e accettabile risposta diagnostica ed assistenziale.
Nelle province di Latina e Frosinone, sino ad oggi, a causa di carenze organico-strutturali, non si è potuto avere a disposizione i mezzi idonei a dare soddisfacente aiuto a tutti questi giovani pazienti ed ai loro parenti, costringendoli ad allontanarsi dalle loro realtà locali di lavoro ed abitative, per intraprendere, presso strutture sanitarie più adatte ed attrezzate, percorsi di cura lunghi e difficili.
Nasce così il progetto “L’Amore per la Vita”, ideato, e fortemente voluto, da Elisabetta De Marco, delegata all’Associazionismo e Volontariato della Provincia di Latina, con la fattiva collaborazione del Sindaco di Fondi, Luigi Parisella; progetto finalizzato alla realizzazione di un Servizio Congiunto di Oncoematologia Pediatrica nel territorio Pontino-Ciociaro.
“L’Amore per la Vita” vuole rendere il sorriso a chi per diritto non dovrebbe averlo perso, accompagnando le famiglie lungo il difficile cammino della malattia, sostenendole psicologicamente, moralmente ed economicamente, creando centri medici funzionali e di riferimento nel sud pontino e nella provincia ciociara , al fine di evitare i lunghi viaggi della speranza, con la certezza della cura e dell’assistenza locale.
La proposta ha coinvolto chiaramente le figure socio-istituzionali che hanno entusiasticamente aderito a questa straordinaria occasione; le Amministrazioni Provinciali di Latina e Frosinone, la Prefettura di Frosinone, i Sindaci dei Comuni interessati, le Aziende Sanitarie Locali e le Associazioni locali AIL, tutti insieme si sono attivati per poter raggiungere questo ambizioso obiettivo.
A rendere più valido e solenne quest’impegno, il 19 Dicembre prossimo, presso la Sala Nervi dello Stato Vaticano, Papa Benedetto XVI riceverà, in udienza pubblica, tutti i ferventi fautori e sostenitori del progetto; saranno presenti, oltre ai rappresentanti delle istituzioni, alcuni di quei bambini con le loro famiglie, a cui la benedizione del Santo Padre sarà principalmente rivolta.