Home | Chi Siamo | Archivio News | Contatti | E-mail |
 
 

SANT’ONORATO: SANGUE DONATO, OMBRELLO REGALATO!

 
 

 

E’ questo il simpatico slogan con cui l’AVIS Comunale di Fondi propone di vivere all’insegna della solidarietà una radicata tradizione fondana: quella dell’acquisto dell’ombrello nella giornata di Sant’Onorato.

La Presidente dell’Associazione Volontari Italiani del Sangue Morena Vincenti e Don Luigi Mancini, parroco della Chiesa di San Pietro, invitano i cittadini a partecipare Mercoledì 10 ottobre dalle ore 8:00 alle 10:30 alla “Donazione del Patrono” presso il punto di raccolta dell’Ospedale di Fondi, per festeggiare Sant’Onorato con un gesto di altruismo verso chi quotidianamente negli ospedali ha bisogno di trasfusioni di sangue. Si esortano soprattutto i soci a diffondere il messaggio della donazione volontaria del sangue, invitando ed accompagnando un familiare o un amico nei locali di raccolta dell’AVIS.
L’associazione celebrerà l’usanza cittadina regalando a tutti coloro che doneranno il sangue “l’ombrello del donatore” come ringraziamento e testimonianza del sentimento di generosità manifestato.
Il Direttore Sanitario, dott.ssa Luigina Festa, ricorda che prima della donazione è consentito consumare solo caffè ed acqua: una ricca colazione sarà offerta ad ogni donatore al termine della raccolta per ristabilire l’equilibrio organico.

Un forte invito ad avvicinarsi alla donazione del sangue arriva dall’A.S.D. Green Riders di Fondi, società ciclistica che, per voce del suo Presidente Ezio Biasillo, fa sapere: «Tutti dovrebbero eseguire un controllo ematico con frequenza annuale, specie chi pratica assiduamente uno sport come il nostro. Diventando donatori, oltre a compiere un gesto di solidarietà, che dovrebbe contraddistinguere sempre un vero biker, si può usufruire di esami del sangue accurati e completamente gratuiti. Inoltre la donazione ci consente di rigenerare le cellule ematiche con sostanziali benefici fisici».

Questa donazione straordinaria è l’ultima di una serie di iniziative che ad oggi ha reso all’AVIS di Fondi un incremento di sangue raccolto pari a circa 180 sacche rispetto ad un anno fa. «E’ un risultato eccezionale, frutto di un duro lavoro di ripresa, ottenuto – dice la Presidente dell’Associazione - grazie alla sensibilità dei cittadini di Fondi. Non per questo dobbiamo adagiarci sugli allori: Fondi conta trentacinquemila abitanti e, stando alle medie nazionali, dovremmo riuscire a raccogliere almeno 1500 donazioni annue per assicurare alla nostra struttura ospedaliera maggiore sicurezza».
«Per sensibilizzare ulteriormente la cittadinanza stiamo avviando una serie di altri progetti – annuncia Filiberta Binetti coordinatrice del Gruppo Giovani AVIS - a novembre partirà la seconda edizione di “Promossi in solidarietà”, la sfida in donazione di sangue tra le classi quinte delle scuole superiori di Fondi, che lo scorso anno scolastico ha avuto un buon successo e che non solo vuole assicurare l’apporto dei più giovani per un ricambio generazionale dei donatori, ma dimostra che si può fare qualcosa nel campo del volontariato anche con una semplice donazione di sangue. Continueranno inoltre le donazioni straordinarie nelle zone periferiche di Fondi: per il 15 Dicembre è fissata l’annuale raccolta a Salto Covino in collaborazione con la Chiesa di San Pio X. Il 18 novembre - prosegue la rappresentante AVIS Giovani - si svolgerà la Festa Sociale con il tradizionale pranzo che lo scorso anno ha visto la partecipazione di oltre trecentoventi avisini; stiamo poi redigendo un foglio informativo che pubblicato periodicamente terrà al corrente i soci sulle attività della sezione; stiamo mettendo in cantiere il gemellaggio con l’AVIS Comunale di Spoleto, meravigliosa città umbra che ci accoglierà il prossimo 7 ottobre.
Infine siamo orgogliosi di partecipare quest’anno al progetto denominato “AVIS per Telethon”: durante la maratona televisiva nazionale raccoglieremo contributi che, con i fondi delle AVIS comunali di tutta Italia, andranno a finanziare i progetti di ricerca sulle malattie del sangue».

Per qualsiasi informazione è possibile consultare il sito internet www.avisfondi.it o inviare un’email all’indirizzo info@avisfondi.it.