Home | Chi Siamo | Archivio News | Contatti | E-mail |
 
 

Inaugurazione mostra fotografica sulle Rocche e i Castelli del Lazio Via Appia e Via Aurelia

 
 


Venerdi 5 ottobre 2007, alle ore 11,30, presso le sale del Castello Caetani a Fondi, si inaugura la mostra fotografica dedicata ai castelli ed alle rocche del Lazio, lungo la Via Appia e la Via Aurelia.
Le rocche e i castelli, testimonianze preziose di storia e cultura, diventano le proposte di itinerari lungo le antiche vie consolari, per condurre il viaggiatore, lo studioso, il lettore attraverso percorsi che illustrano il patrimonio culturale del Lazio.
La mostra, che ha visto una prima fortunata edizione in giugno a Roma, inizia proprio a Fondi nel Castello Caetani un percorso itinerante per promuovere nel territorio le risorse culturali, spesso sconosciute, e creare una sorta di scambio di conoscenza tra i castelli più importanti del Lazio, in un ideale cammino di conoscenza, di documentazione e di immagine.

Le foto della mostra costituiscono la selezione tra quelle più suggestive del lavoro svolto durante le campagne di catalogazione e sono diventate anche l’apparato illustrativo del libro, intitolato ‘Rocche e Castelli nel Lazio’ che l’Area Valorizzazione del Territorio e del Patrimonio culturale ha pubblicato per far conoscere questi veri tesori della nostra regione.
Il Lazio è una regione estremamente ricca di rocche e castelli: la media è addirittura di uno ogni due comuni. La nostra regione offre, attraverso la visita e la storia dei circa duecento castelli che ospita, un meraviglioso percorso di scoperta: attraverso le antiche mura, parla la storia di coloro che vi hanno vissuto; parlano l’arte e l’architettura che hanno permesso di erigerli; parlano i paesaggi e la natura che li accolgono. Fra i più rinomati ricordiamo sicuramente quello di Santa Severa, il castello Odescalchi di Bracciano, il castello Caetani di Fondi, il castello Monaldeschi di Bolsena . In ciascuno di essi si rispecchiano i segni di un'epoca e la potenza della famiglia nobiliare che lo ha edificato.
Fra gli architetti più prestigiosi e rinomati a cui fu commissionata la progettazione di castelli nella nostra regione ricordiamo sicuramente Donato Bramante, Michelangelo Buonarroti e Giuliano da Sangallo. Inoltre non bisogna dimenticare che nel Lazio la funzione del castello e della rocca era fondamentale nel passato, perchè contribuiva a creare una rete di difesa e di protezione sulle antiche vie di percorrenza dei pellegrini, dei mercanti e degli eserciti, che confluivano dentro e attorno Roma.
Da qualche tempo, oltre alle amministrazioni locali, anche società private, associazioni e fondazioni di varia natura concorrono a diffondere la conoscenza e a promuovere la fruizione delle rocche e dei manieri del Lazio. In alcuni periodi dell'anno questi luoghi fanno da sfondo a spettacoli musicali e teatrali di grande suggestione.
La mostra rimarrà aperta fino a domenica 14 ottobre, con orario dalle 17 alle 20 tutti i giorni escluso il mercoledì e con apertura domenicale anche di mattina dalle 10 alle 12 e proseguirà per la sede espositiva del castello di Santa Severa, tappa successiva di questo viaggio espositivo.

Fondi, 2 ottobre 2007 p. la Comunicazione Istituzionale
Gianfranco Antonetti

 
 
HornetMultimedia