Home | Chi Siamo | Archivio News | Contatti | E-mail |
 
 

FONDI FILM FESTIVAL. VI edizione. 17/23 settembre 2007

 
 

 

PROGRAMMA.PDF

Fondi Film Festival - VI edizione - 17/23 settembre 2007 Auditorium comunale - Fondi (LT)


Ingresso libero

Giuseppe De Santis 1917-1997
Immagini dal lavoro
Omaggio a Gillo Pontecorvo
Incontro con Carlo Lizzani
Concorso Cinema &/è Scuola: Accademia dell’Immagine, L’Aquila
Dolly d’oro Giuseppe De Santis


I registi Carlo Lizzani, Ettore Scola, Giuliano Montaldo, Giuseppe Ferrara, Citto Maselli, Franco Giraldi, Pasquale Scimeca, Gianfranco Pannone, Alessandro Angelini; gli attori Milena Vukotic, Ida Di Benedetto, Silvana Pampanini, Gordana Miletic, Lino Capolicchio, Barbora Bobulova, Iaia Forte, Francesca Reggiani, Roberto De Francesco; i critici Callisto Cosulich e Irene Bignardi, il giornalista Andrea Purgatori, il musicista Ambrogio Sparagna: sono alcuni degli ospiti che animeranno la VI edizione del FONDIfilmFESTIVAL - che si svolgerà a Fondi (LT) dal 17 al 23 settembre 2007 - organizzato dall’Associazione Giuseppe De Santis. Il sodalizio culturale intitolato ad uno dei padri del neorealismo cinematografico italiano ha sede a Fondi, città natale del regista e set di alcuni suoi film.
Nei giorni del festival Carlo Lizzani inizierà proprio a Fondi le riprese di un documentario su De Santis - prodotto da Cinecittà Holding, Film Commission Torino-Piemonte ed Associazione Giuseppe De Santis - che sarà proiettato in prima mondiale al MoMa di New York nel dicembre prossimo in occasione della prima retrospettiva desantisiana negli USA.


Il FONDIfilmFESTIVAL 2007 si articola in sei sezioni:

- Immagini dal lavoro. Sezione principale del festival, è una retrospettiva di film e documentari sul tema del lavoro, uno dei motivi ricorrenti nel cinema di Giuseppe De Santis. L’obiettivo è di riflettere, sottolineare e anche segnalare quanto di meglio e di più interessante si produce su pellicola o in video sull’argomento, ma anche di fare tesoro e trarre profitto da un’esplorazione di quanto l’immaginario cinematografico ha creato fino ad oggi sull’argomento. Tra le proposte del festival segnaliamo “Guido che sfidò le Brigate Rosse” (2007) di Giuseppe Ferrara, “Rosso Malpelo” (2007) di Pasquale Scimeca, ed i documentari “Uomini di marmo” (2006) di Riccardo Rovescalli, “Baturité” (2006) di Giorgio Anastasio e Pierluigi Vecchio, “Minatore di Zolfara” (1962) e “A Orgosolo la terra ha tremato” (1971), sempre di Giuseppe Ferrara.

- Giuseppe De Santis 1917-1997. In occasione dei 90 anni dalla nascita e nel decennale della scomparsa, il FONDIfilmFESTIVAL dedica due giornate a De Santis. Nella prima avrà luogo la proiezione di due documentari sul suo cinema - quello approdato sullo schermo, come Riso amaro, e quello rimasto nei cassetti, come Noi che facciamo crescere il grano, sui fatti di Melissa -, un incontro con le testimonianze di amici ed ex allievi ed un concerto omaggio di Ambrogio Sparagna. Il giorno successivo seguirà la proiezione del suo film candidato all’Oscar “La strada lunga un anno”, e sarà distribuito in omaggio ai presenti una copia del numero V dei “Quaderni” dell’Associazione, interamente dedicato al film del 1958.

- Incontro con Carlo Lizzani. Regista cinematografico e televisivo, sceneggiatore, critico, storico del cinema, insegnante di regia e sceneggiatura presso il Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma, direttore della Mostra di Venezia dal 1979 al 1982. Carlo Lizzani (Roma, 3 aprile 1922) si è formato nell’ambiente culturale che getta le basi del Neorealismo e come critico, per «Cinema» e «Bianco e Nero», sviluppa insieme ad altri con articoli e interventi il dibattito che porterà il cinema italiano a una svolta. L’esordio nel lungometraggio è del 1951: Achtung! Banditi!, film dedicato alla Resistenza. La sua produzione spazia dal documentario al comico satirico, dal western all’italiana al thriller. Tra i suoi film più noti: L’oro di Roma (1961), Il processo di Verona (1962), Banditi a Milano (1967), Mussolini ultimo atto (1974), Fontamara (1980) Celluloide (1995). Nell’estate del 2007 ha dato alle stampe per Einaudi la sua autobiografia Il mio lungo viaggio nel secolo breve, che sarà presentata a Fondi dallo stesso regista.
- “Viaggio in corso nel cinema di Carlo Lizzani” (2007), di Francesca Del Sette, 83’
- “Giuseppe Di Vittorio. Voci di ieri e di oggi” (2007), di Carlo Lizzani e Francesca Del Sette, 52’

- Omaggio a Gillo Pontecorvo. Scomparso a Roma il 12 ottobre 2006, ad 87 anni di età, Pontecorvo appartiene alla storia del cinema italiano essendone uno dei più grandi e celebrati registi: questo a dispetto di una filmografia composta da poche pellicole realizzate nell’arco di 50 anni, ma tra le quali figurano alcuni capolavori assoluti. Il suo lavoro è stato definito “un impegno civile sincero ed appassionato coniugato a un’ispirazione originale”, questo grazie ad una passione, una cura del particolare ed un talento narrativo che rendevano ogni suo film un evento.
- “Kapò” (1960), 118’
- “La battaglia di Algeri” (1966), 121’
- “Queimada” (1969), 129’
- “Lo sguardo sull’uomo. Incontro con Gillo Pontecorvo” (2000) di Marco Turco, a cura di Irene Bignardi, 52’

- Cinema &/è Scuola. La sezione competitiva del FONDIfilmFESTIVAL è stata pensata per avvicinare le giovani generazioni ad una conoscenza consapevole ed analitica delle immagini in movimento. La giuria - composta da oltre cento alunni del triennio degli Istituti Superiori di Fondi - assegna il premio dopo una selezione delle migliori esercitazioni e saggi di diploma di una scuola di cinema italiana. Protagoniste delle precedenti edizioni la ZeLig di Bolzano, la Scuola di Cinema, TV e Nuovi Media di Milano, il Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma e la ACT Multimedia - Accademia del Cinema e della Televisione con sede a Cinecittà. L’edizione 2007 vedrà protagonista l’Accademia dell’Immagine de L’Aquila, la scuola di cinema e audiovisivi fondata da Gabriele Lucci.

-


- “Dolly d’oro Giuseppe De Santis” IX edizione. L’Associazione ha istituito nel 1999, alla memoria del Maestro, un riconoscimento per le giovani leve del nostro cinema: il “Dolly d’oro Giuseppe De Santis”, attribuito al miglior regista emergente dell’anno. Con il premio - una statuetta in bagno d’oro che raffigura un dolly in miniatura, simbolo della cifra stilistica di De Santis - ci si propone di rinnovare l’attenzione che il regista di Fondi aveva sempre rivolto ai giovani che muovevano i primi passi nel mondo del cinema. A partire dalla V edizione il premio - dopo essere stato ospitato dalla Mostra Internazionale del Cinema di Venezia e dal Torino Film Festival - viene attribuito nel corso del FONDIfilmFESTIVAL. Questi i vincitori delle precedenti edizioni: Marco Bechis, Alessandro Piva, Paolo Sorrentino, Andrea Porporati, Francesco Patierno, Antonio Bocola e Paolo Vari, Vincenzo Marra, Kim Rossi Stuart. Il “Dolly d’oro Giuseppe De Santis” 2007 premia l’esordiente Alessandro Angelini per L’aria salata (2006).

PROGRAMMA.PDF

Ufficio stampa:
Marco Grossi - 347.7576351 - assodesantis@tiscali.it

 
 
HornetMultimedia