Home | Chi Siamo | Archivio News | Contatti | E-mail |
 
 

Conclusa la manifestazione Fondi d’Africa. La chiave della città a Carmen Lasorella

 
 


Con la lettura di alcune poesie di Ndjock Ngona,
autore camerunense e la consegna da parte dell’Amministrazione comunale
della chiave di Fondi alla giornalista televisiva Carmen Lasorella,
si è conclusa la manifestazione Fondi d’Africa.

Sulla crisi e la tragedia del Darfur e sulle prospettive future dell’Africa si è conclusa domenica sera nello splendido scenario di Piazza Unità d’Italia la manifestazione Fondi d’Africa iniziata giovedì 30 agosto scorso.
Dalle riflessioni espresse da Mario Giro, della Comunità di Sant’Egidio, da Irene Panozzo, giornalista Lettera 22, da Stefano Liberti, giornalista del Manifesto, dal Generale dello Stato Maggiore Difesa Alberto Battaglino, e dalla stessa giornalista Carmen Lasorella, capace di alimentare il dibattito con i suoi interrogativi e le sue argomentazioni, è emersa la vastità della tragedia che dal 2003 attanaglia il Darfur, un’area grande quasi due volte l’Italia, situata nella parte occidentale del Sudan. Le cifre del conflitto si aggirano sui 300.000 morti e circa 2 milioni di profughi.
Di rilievo sono state le altre tematiche poste durante l’intera manifestazione: dal ruolo dell’Italia in tale continente (l’Italia cosa fa?) alla condizione delle donne (Dal clan al Chador), resa emblematica dalla mostra fotografica di Sheila McKinnon, fotografa canadese, ai soldi e alle risorse africane e le guerre per il controllo e la gestione di tale rilevante patrimonio energetico e minerario.
La folta cornice di pubblico presente ogni sera ai dibattiti coordinati dalla giornalista televisiva Carmen Lasorella, sulle diverse tematiche affrontate da giornalisti, storici, militari, studiosi, tutti con vasta esperienza diretta acquisita nelle varie regioni del continente, ha mostrato la validità e l’utilità di tale evento.


Dal ristretto ambito di specialisti, studiosi, operatori della informazione e della comunicazione, la vastità, la complessità e l’intreccio delle vicende africane ha raggiunto la Città di Fondi, grazie all’idea avanzata da Carmen Lasorella e colta in tutta la sua valenza dall’amministrazione Parisella, che ha voluto donare alla giornalista, tramite il vice-sindaco Giulio Di Manno, la chiave della Città di Fondi, quale simbolo di apprezzamento e di riconoscimento del suo qualificato impegno professionale e umano.

 


Significativa ed efficace è risultata l’opera dell’Assessore Giulio Cesare Di Manno (vice-sindaco) e dell’Assessore Salvatore De Meo, nell’azione di promozione e di coordinamento dell’evento.
L’obiettivo dell’amministrazione comunale di porsi come ambito di conoscenza e di divulgazione di tali problematiche, dichiara il Sindaco Luigi Parisella, si rinviene nel rapporto che la città di Fondi ha stabilito ormai da alcuni anni con la Comunità di Sant’Egidio, che proprio a Fondi volle realizzare nell’agosto 2004 un convegno ed una mostra fotografica sul Mozambico, inerente la diffusione dell’Aids in questa parte del mondo nell’ambito del programma DREAM (Drug Resourc Enhancement against Aids and Malnutrition).
Fondi, con l’esempio e l’azione concreta dell’amministrazione comunale e del suo sensibile tessuto sociale, culturale e imprenditoriale, è ben lieta di stringere rapporti fecondi con tutti coloro che sono impegnati sui temi della solidarietà, nella conoscenza e divulgazione di realtà che pur lontane geograficamente, ci riguardano direttamente per le implicazioni che pongono a tutta la comunità internazionale.

 

 


Scandagliato sotto i diversi aspetti ed interessi da parte degli intervenuti, un filo conduttore comune è emerso dal confronto: una possibile e concreta rinascita del continente africano non può derivare da soluzioni militari e conflittuali, né da aiuti esterni verso le autorità governative, ma solo facendo leva sulla capacità di riscatto e di emancipazione delle popolazioni africane e delle loro molteplici articolazioni ed espressioni sociali e culturali.

 


Le testimonianza del coinvolgimento della realtà locale verso le problematiche africane è stata manifestata altresì dal responsabile dell’Associazione La Formica e dell’Associazione Murales, dal chirurgo dott. Giovanni Baiano.

 

 


Con la lettura di alcune poesie di Ndjock Ngona, autore camerunense e la consegna da parte del vice-sindaco Giulio Di Manno della Chiave di Fondi alla giornalista televisiva Carmen Lasorella, si è conclusa la manifestazione Fondi d’Africa relativa ai dibattiti per proseguire con il Concerto ultimo dell’Afro Percussion Band, con Ruggero Artale.

Fondi, 3 agosto 2007 p. la Comunicazione Istituzionale
Gianfranco Antonetti

 
 
HornetMultimedia