Home | Chi Siamo | Archivio News | Contatti | E-mail |
 
 

La Portella di Fondi, completati i lavori, risplende nella sua vestigia storica

 
 

 

Completati i lavori del progetto di recupero della cinta muraria della Portella di Fondi, comunicano il Sindaco Luigi Parisella e l’assessore ai Lavori Pubblici avv. Riccardo Izzi, ora è possibile ammirarla nella sua emblematica vestigia storica.

Il procedere del tempo, in assenza di qualsiasi opera di manutenzione, aveva relegato tale Bene archeologico in uno stato di avanzato degrado.

L’opportunità di un urgente e doveroso recupero, al fine di evitare ulteriori lacerazioni e dissesti statici, è stato reso possibile anche grazie ai solleciti avanzati dall’Archeoturing di Fondi nelle persone del suo presidente sig. Sergio Sepe e del socio Piero Aresti, testimoniando così come la proficua attività dell’associazionismo locale, d’intesa con le istituzioni pubbliche, possa conseguire finalità di interesse generale.

Gli elementi principali dei lavori hanno riguardato la definizione del contesto archeologico e monumentale ed il relativo piano del colore; il ripristino degli arredi e decori originari e il consolidamento dei parametri murari; l’eliminazione delle superfetazioni e del muro superiore del fornice centrale e la realizzazione di un parapetto con ringhiera di sicurezza; la realizzazione della copia dell’iscrizione romana collocata nella sua posizione originaria; il completamento di un adeguato arredo urbano dello spazio circostante; la realizzazione di un impianto di illuminazione che esalta in maniera significativa il Bene archeologico e l’ambiente circostante.

Trattasi una porzione della cinta muraria del centro storico molto importante, sottolineano il Sindaco Luigi Parisella e l’assessore avv. Riccardo Izzi, che rappresenta l’ultimo ingresso antico della città storica che ancora campeggia sul tessuto cittadino e che viene cosi restituita alla collettività in tutto il suo pregio e in tutta la sua testimonianza storico-archeologica

Fondi, 13 agosto 2007 p. la Comunicazione Istituzionale
Gianfranco Antonetti

 
 
HornetMultimedia