Home | Chi Siamo | Archivio News | Contatti | E-mail |
 
 

Prima edizione della Settimana Culturale Fondana, pieno successo di un Progetto innovativo

 
 

 

La prima Edizione della Settimana culturale fondana svoltasi dal 22 al 29 luglio 2007, conclude la sua programmazione di quest’anno con esiti di tutto prestigio, che possono essere valutati e misurati nei loro molteplici aspetti.
Corso Appio Claudio, sede del percorso enogastronomico, Largo S. Antonio, il complesso storico della Giudea con il suo affascinante cortile, lo scenario maestoso della terrazza del Castello Caetani, il suggestivo contesto del restaurato Convento di S. Domenico con i suoi stupendi affreschi, hanno offerto il loro inestimabile patrimonio monumentale, archeologico, ospitando eventi essi stessi espressione elevata di arte, cultura, storia, tradizione, musica, cinema, poesia, magnificando serate che hanno visto suscitare l’interesse e la partecipazione di migliaia di cittadini, visitatori, turisti.
Occorre dare contezza agli assessori proponenti, avv. Pierluigi Avallone (Cultura), sig. Marco Carnevale (Turismo), di aver impresso un approccio innovativo, capace di saper interagire con il contesto circostante, stimolarlo, attivarlo come proprio ambito di riferimento storico, sociale.
Il fattore della motivazione, dell’interesse, dell’entusiasmo da parte dei molteplici soggetti coinvolti nella programmazione, nella impeccabile direzione artistica e della rilevante dimensione partecipativa, ha rappresentato un assoluto elemento positivo nella fase di programmazione e di realizzazione della Settimana culturale fondana.
Oltre al significativo dato quantitativo conseguito, l’evento misura e descrive in maniera innovativa un flusso di esperienze che opportunamente colto e proiettato nella sua reale dimensione è in grado di esprimere nuova cultura.
Infatti, dichiarano gli assessori avv. Pierluigi Avallone e Marco Carnevale, il rilevante patrimonio storico, ambientale e culturale di cui la nostra città è dotato, non si pone come un dato assoluto e oggettivo, ma come ambito e costrutto sociale, che deriva dalla capacità dell’amministrazione comunale e del fervente mondo artistico e storico della nostra comunità di saperlo attivare e interagire con esso.
L’obiettivo è mirato a consolidare una appropriata e stretta relazione tra i programmi volti al recupero e alla valorizzazione delle ricchezze storiche, ambientali e culturali che vede questa amministrazione protagonista in tal senso e quelli destinati allo svolgimento di progetti e attività di analogo interesse.
La promozione e l’organizzazione di tali eventi va oltre il suo aspetto materiale e strumentale per assumere una valenza strategica generativa di crescita culturale, di rimemorazione storica, di affermazione della identità comunitaria, di significati e valori condivisi, quali fattori di coesione sociale, di crescita civile e solidale, di sviluppo socio-economico.
Lo scopo che deve spingerci a qualificare i nostri progetti in ambito culturale e di promozione turistica, evidenziano gli assessori avv. Pierluigi Avallone (Cultura) e Marco Carnevale (Turismo), è proiettato a divulgare in maniera sempre più appropriata l’immagine e la storia della nostra Città, al fine di richiamare fasce sempre più consistenti di visitatori, di turisti, di appassionati di arte e cultura, onde favorire ambiti di relazione e di nuova conoscenza ed incrementare le possibilità di sviluppo turistico e creare nuove opportunità di lavoro. Gli assessori Avallone e Carnevale tengono a ringraziare l’Agenzia Symposium, l’Associazione Culturale Piccola Atene e i Commercianti del centro-storico per il prezioso apporto profuso all’evento.

Fondi, 30 luglio 2007 p. la Comunicazione Istituzionale
Gianfranco Antonetti

 
 
HornetMultimedia