Home | Chi Siamo | Archivio News | Contatti | E-mail |
 
 

Settimana Culturale Fondana. Eventi di mercoledì 25 luglio 2007

 
 

 

“A Fondi… Napoli in musica: Musica tra sacro e profano nel Regno delle Due Sicilie”
Spettacolo del 25 luglio 2007 ore 21:00 presso il Largo di Sant’Antonio

hedoné convivii e baccanali presenta TRIO TARANTAE
con la partecipazione straordinaria di PASQUALE VALENTINO

Emidio Ausiello: percussionista (tammorre e tamburelli)
Luigi Staiano: fisarmonica, organetto, tammorra e voce
Mimmo Scippa: chitarra e chitarrino battente, mandoloncello e voce

Pasquale Valentino: Voce recitante
Attore professionista itrano di livello nazionale, reduce, tra l’altro dal “Masaniello” di Tato Russo e organizzatore di numerose rassegne sulla cultura popolare pontina.

Emidio Ausiello: percussionista (tammorre e tamburelli)
Giudicato dagli addetti ai lavori uno dei più bravi e versatili strumentisti nell'ambito del panorama etnico musicale. Eclettico suonatore di tamburi a cornice e profondo conoscitore delle sonorità del bacino del Mediterraneo.

Luigi Staiano: fisarmonica, organetto, tammorra e voce
Figlio della pura tradizione popolare della penisola sorrentina, è stato definito una tra le più belle voci popolari oggi in Campania. Alterna al canto il suono superbo della sua fisarmonica e dell'organetto . Chi lo ha ascoltato ha detto che è la sua anima che canta.

Mimmo Scippa: chitarra e chitarrino battente, mandoloncello e voce
Ama definirsi cantatore e suonatore di chitarra e chitarrino battente, studioso da tempo della tradizione contadina, dei suoi canti, delle sue espressività, dei suoi culti religiosi, delle tante sfaccettature culturali della tradizione popolare. La sua voce struggente e appassionata segna un solco profondo in chi l'ascolta. E' sua la cura dei testi delle canzoni originali che il gruppo propone.

Milena Acconcia e Mariagrazia Lettieri: ballerine

L’esperienza dei singoli musicisti si avvale di importanti collaborazioni nel vasto mondo della musica nazionale ed estera, con vari gruppi ed orchestre, nonché con Bennato, Peppe Barra, Lina Sastri, Branduardi.
Il gruppo, fiore all’occhiello degli eventi a tema folklorico di hedoné convivii e baccanali, ha anche partecipato ad importanti rassegne e festival nazionali ed esteri, tra cui solo gli ultimi: Laterina Festival; Summonte Festival, Etnofestival di Penna Sant’Andrea, Siano Live, Sorrento Porte Aperte, Itri Arte, Canalarte Irpinia.

Il gruppo nasce dall’esigenza di esprimere quelle sensazioni legate alle tradizioni popolari contadine del nostro Sud Italia. Tammurriate, pizziche, tarantelle, salterelli, villanelle, fronne, canti a figliole, canti di lavoro, di festa, di emigrazione, di culto, ecc. restano materiale unico nel proprio genere e tale dovrebbero rimanere. L’impegno del gruppo è stato quello di ricercare e tuttora cercare di riproporre pezzi della vera cultura popolare e contadina attraverso uno studio semplice ed esplicativo di quelle che sono le sonorità autentiche delle nostre terre.
Da “Tamurriata nera” a “Cicerenella”, un repertorio tutto popolare, da cui la stessa Fondi, Terra di Lavoro del Regno di Napoli, ha attinto.

La direzione artistica dello spettacolo è stata affidata a hedoné convivii e baccanali.


§ o §

Conferenza Presentazione del libro “Diciture” di Pasquale Maffeo
25 luglio 2007 ore 21:00 Chiostro di S. Domenico

Pasquale Maffeo, poeta, narratore e drammaturgo, ha pubblicato oltre venti libri. La sua produzione in versi è reperibile in sei raccolte (ricordiamo Il cercatore lumi-noso, 1994, e Nella rosa del mondo, 1997). In prosa ha prodotto i volumi di racconti Dentro il meriggio (1975), Lunario dei lazzari ( 1983) e La luna nel paniere (2003); i romanzi L’angelo bizzantino (1978, candidato al Premio Strega), Prete Salvatico (1989, Premio Camposampiero), Nipoti di Pulcinella (1998) e Il Mercuriale (2005); le biografie di Salvador Rosa, Giorgio La Pira e Federico Tozzi; saggi sui nostri scrit-tori del Novecento. Ha tradotto e commentato opere di alcuni autori inglesi del Sette e dell’Ottocento (W. Collins, W. Blake, J. Keats, Ch. Dickens e Ch. Rossetti). I suoi testi teatrali sono stati rappresentati o radiotrasmessi in Italia e in Svizzera. Vincitore della prima edizione del Premio letterario “Racconti del Serra”, è ora presidente della Giuria italiana dello stesso. È anche giornalista e critico letterario e d’arte.


§ o §


Concerto Jazz del “Paolo Recchia Trio”
25 luglio 2007 ore 22:00 Giudea

Paolo Recchia nasce a Fondi (LT) nel 1980. Ben presto si appassiona al sassofono e a 14 anni si iscrive al conservatorio “Ottorino Respighi” di Latina sotto la guida del prof. Daniele Caporaso; si dedica allo studio della musica classica e tiene concerti con il quartetto di sassofoni della classe di sax; scopre il jazz ascoltando alcuni dischi di Charlie Parker e Massimo Urbani; dopo poco tempo si iscrive a master class tenute da figure di spicco del jazz internazionale come Bob Mintzer, Rick Margitza, Rita Marcotulli, Enrico Pieranunzi, Paolo Fresu, Enrico Rava presso il Saint Louis College Of Music di Roma. Inizia a suonare in gruppi di vario genere e nelle Big Band delle scuole romane: Saint Louis Big Band diretta da Aldo Bassi e successivamente da Gianni Oddi e UM Big Band diretta da Pino Iodice. Nel 2003 partecipa al premio Massimo Urbani vincendo una borsa di studio per Siena Jazz; nello stesso anno frequenta i seminari estivi della NEW SCHOOL UNIVERSITY di New York a Bassano del Grappa e lì suonerà con il quintetto di Aldo Bassi per il Veneto Jazz Festival; molteplici le collaborazioni con l’ orchestra “Iodice&Corvini Roma Jazz Ensamble” e con la PMJO (Parco della Musica Jazz Orchestra) diretta da Maurizio Giammarco; fa parte del gruppo “SIX SAX” del sassofonista argentino Javier Girotto; ospite al Teatro Sistina di Roma per la rassegna “Le Città del Jazz” con la Massimo Nunzi Jazz Orchestra; nel 2004 il 2° premio al Concorso Nazionale “Giovani Talenti del Jazz Italiano”; con il quartetto composto da Erasmo Bencivenga (piano), Nicola Borrelli (c.basso) e Tommaso Tozzi (batteria) riceve il primo premio del concorso “Palazzo Valentini” organizzato dal Festival “JAZZ&IMAGE” a Villa Celimontana e dal Saint Louis College Of Music di Roma e nel 2005 si aggiudicano il 2° posto al concorso nazionale di musica jazz di Baronissi. Svolge attività didattica presso l’Università Della Musica a Roma e al centro Formazione Musica a Fondi. Ha suonato in importanti jazz club: Alexanderplatz Jazz Club (Roma), Fano Jazz Club (Fano), Be Bop Jazz Club (Roma), La Palma Jazz Club (Roma), Duc des Lombards (Parigi), La Fontanie (Parigi), Casa del Jazz (Roma). Collaborazioni: Andy Gravish, Fabio Morgera, Flavio Boltro, Laurent Coq, George Garzone, Jeremy Pelt, Ron Seguin, Mike Pope, Frank Avitabile, Dominique Di Piazza, Mattew Garrison, John Benitez, Javier Girotto, Massimo Farao’, Maurizio Giammarco, Max Ionata, Carlo Atti, Luca Mannutza, Antonio Faraò, Gegè Munari, Pietro Lussu, Pietro Ciancaglini, Luca Bulgarelli, Andrea Beneventano, Pietro Iodice, Pino Iodice, Fabrizio Bosso, Carolina Brandes, Lorenzo Tucci, Mario Corvini, Giorgio Rosciglione, Michel Rosciglione, Stefano Sabatini, Pippo Matino, Francesco Puglisi, Dario Rosciglione, Stefano Di Battista, Fabio Zeppetella, Enrico Bracco, Marco Siniscalco, Rocco Zifarelli, Cristiano Micalizzi, Luca Pirozzi, Alessandro Gwis, Marco Tamburini, Solomon Burke, Nicky Nicolai, Samuele Bersani. Nel 2004 ha formato il “Paolo Recchia Quartet” composto da Claudio Filippini al pianoforte, Marco Loddo al contrabbasso e Nicola Angelucci alla batteria. Con il suo quartetto e con altri progetti ha partecipato ai seguenti Festival: “Veneto Jazz Festival 2003”, “Villa Celimontana 2003-2004-2005-2006” (Rome), Termoli Jazz Festival 2004, Teggiano Jazz Festival 2004 (Salerno), Calvi Jazz Festival (2004), EuroBassDay 2004 (Verona), “Aprile Jazz 2001-2002-2003-2004-2005” (Latina), Acuto Jazz Festival (2005), Talos Jazz Festival 2005 (Ruvo di Puglia), Teano Jazz Festival (2005), Ronciglione Jazz Festival (2006), Ciampino Jazz Festival (2006), Jazz in allen Gassen 2006 (Germany), Umbria Jazz Windows Balcanic 2006 (Serbia).

NICOLA ANGELUCCI - BATTERIA Inizia giovanissimo lo studio della batteria con il batterista/percussionista, Alberto Biondi.
Successivamente approfondisce gli studi jazzistici con il batterista romano Lorenzo Tucci e con il pianista Luca Mannutza.
Nonostante la giovane età (nato il 10/07/79) ha partecipato a numerosi stages e seminari: nel 1995 (e nel 1996 avendo come docente Giulio Capiozzo) ai corsi musicali estivi di Lanciano con la New Orleans School diretta da Harold Battiste, nel 1996 seminario con Agostino Marangolo;
Nel Luglio 1999 frequenta i Seminari Senesi di musica jazz esibendosi con gli insegnanti dei corsi (Enrico Rava , Stefano Battaglia, Ettore Fioravanti, Pietro Tonolo, etc).
Attualmente è membro del trio del pianista Enrico Pieranunzi.Nel corso della sua breve carriera ha accumulato importanti esperienze con musicisti di notevole rilievo, tra i quali Benny Golson, Bob Mintzer, Steve Grossman, John Hicks, Michael Manring, Miles Griffith, Andy Gravish, Shawn Monteiro, Amedeo Tommasi, Franco Cerri, Rosario Giuliani, Fabrizio Bosso, Stefano Di Battista, Emanuele Cisi, Javier Girotto, Joseph Lepore, Pietro Lussu, Pietro Ciancaglini, Carlo Atti, Emanuele Basentini, Antonio Ciacca,Carmelo Tartamella, Max Ionata, Max D'avola, Francesco Puglisi, Cinzia Tedesco, Ada Montellanico, Francesca Sortino, Niki Nicolai, Amalia Grè, Dario Deidda, Rocco Zifarelli, Piero Odorici, Gianluca Renzi, Pino Iodice, Giorgio Rosciglione, Cicci Santucci, Dario Rosciglione,Tony Pancella, Bepi D'amato, Enzo Scoppa, Andrea Beneventano, Luca Bulgarelli, Maurizio Rolli, Giancarlo Alfani. Piero Umiliani, Claudio Corvini, Stefano Cantarano, Mauro De Federicis , etc. Inoltre ha collaborato con gruppi teatrali in "performance improvvisate" di teatro e musica.Con il quartetto di Max Ionata ha vinto il primo premio al concorso nazionale per gruppi Jazz Baronissi 2000.
Nel Luglio del 2000 ha vinto una borsa di studio che gli ha dato l'opportunità di studiare in America, presso il Columbia College di Chicago sotto la direzione di William "Bill" Russo e nello stesso anno ha inoltre partecipato ad un seminario tenutosi a Terni da Steve Lacy.Nel Dicembre 2000 registra il cd "Zaira" con il Max Ionata – Claudio Filippini Quartet per l'etichetta Wide Sound. Attualmente è il batterista dell'A.M.P. Big Band di Maurizio Rolli, diretta dal M° Alfredo Impullitti, con la quale registra il cd "Moodswing" per l'etichetta Wide Sound , con, tra gli altri Mike Stern, Michael Manring, Maurizio Rolli, Fabrizio Bosso, Achille Succi, Diana Torto, Angelo Canelli , Max Ionata, Claudio Filippini, Gianluca Esposito, Giovanni Imparato , etc.Nell'agosto 2002 ha vinto con il quartetto di Max Ionata (Luca Mannutza, Marco Loddo, Nicola Angelucci) il "GRAND PRIX DU PUBLIC" al Trumplin jazz d'Avignon (Francia), con oltre il 90% dei voti (Prix du Public).
Sempre nello stesso anno registra con il su citato quartetto il disco "Little Hand ".
Dopo un mese torna di nuovo in studio, però questa volta con la cantante romana Susanna Stivali e con la partecipazione straordinaria dell'altosassofonista Rosario Giuliani, per registrare il disco "A Secret Place".
Nel dicembre 2003 registra con Stefano Di Battista (autore anche dei brani), Luca Bulgarelli, Francesco Puglisi, Dario Rosciglione e Claudio Colasazza, le musiche per il film per il cinema "ORA E PER SEMPRE" di Vincenzo Verdicchi.

DARIO ROSCIGLIONE - CONTRABBASSO Inizia lo studio del basso elettrico e successivamente passa al contrabbasso sotto la guida del padre Giorgio. Frequenta il Conservatorio dell'Aquila con il M° Vincenzo Bellini.
Collabora con i più importanti esponenti del panorama jazzistico italiano: Massimo Urbani, Stefano Di Battista, Maurizio Giammarco, Flavio Boltro, Roberto Gatto, Danilo Rea, Alberto Corvini,
Gianni Basso, Stefano Sabatini, Salvatore Bonafede e molti altri.
Da alcuni anni viene richiesto come sideman per accompagnare artisti come Cedar Walton, Joe Lovano, Randy Brecker, Phil Woods, Tony Scott, Red Rodney, Dedè Ceccarelli, John Faddis,Ralph
Moore, Lou Donaldson.
Ha partecipato con il quartetto di Rosario Giuliani a diversi festival italiani ed internazionali (Umbria Jazz, Fano Jazz, Etna Jazz, Festival Internazionale di Vienne, Zagabria,Marciac, London
jazz festival,North Sea jazzfestival, Bruxelles, ecc).
Ha preso parte a eventi televisivi, primo tra tutti il Festival di Sanremo con il gruppo Nicky Nicolai & Stefano di Battista Jazz Quartet, vincitore della sezione Gruppi del 2005.
Ha fatto parte del Quintetto di Stefano di Battista nella trasmissione “Il Senso della Vita” condotta da Paolo Bonolis.


§ o §


Concerto Organistico di Mauro Bassi
25 luglio 2007 ore 22:00 Chiesa di Santa Maria

Programma concerto d’organo
Musiche di J. S. Bach
(1685-1750)
Preludio e fuga in do min. BWV 546
Concerto in re min. Vivaldi-Bach BWV 596
Adagio, grave, fuga, largo e spiccato, allegro
Fuga in fa magg. BWV 540
Corale: Aus der tiefe rufe ich BWV 745
Dal profondo io t’invoco
Toccata ,adagio e fuga in do magg, BWV 564
Corale: Christ, unser Herr, zum Jordan kam BWV 684
Cristo nostro Signore venne al giordano
Preludio e fuga in do magg. BWV 545
Preludio e fuga in la min. BWV 543
Organista: Mauro Bassi


CURRICULUM ARTISTICO DEL M° MAURO BASSI Organista, clavicembalista e direttore di coro, Mauro Bassi è nato e vive a Latina, dove ha iniziato lo studio del pianoforte interessandosi contemporaneamente all’Organo e alla Musica Sacra. Presso il Conservatorio “Licinio Refice” di Frosinone, sotto la guida del M° Jiri Lecian consegue il diploma di Organo Principale e Composizione Organistica col massimo dei voti curando in modo particolare l’Improvvisazione Organistica.
Dopo il diploma, sotto la guida del M° Flavio Benedetti-Michelangeli, segue un lungo cammino di formazione che lo porta ad affrontare lo studio del Clavicembalo, basso continuo, contrappunto rinascimentale, paleografia musicale, polifonia classica e prassi esecutiva antica vocale e strumentale.
Nel 1985 dal Ministero dell’Istruzione, viene nominato docente di Pratica del canto corale, nei corsi speciali di Ed. Musicale.
Ha seguito corsi internazionali di alto perfezionamento con Maestri di fama mondiale: Gui Bovet (Svizzera, dove come migliore corsista ha eseguito il concerto finale registrato dalla Radio Svizzera Italiana), Harald Fogel (Accademia di musica italiana per organo di Pistoia), Luigi Celeghin, Rinaldo Alessandrini ( Musica antica di Urbino).
Si è esibito in Italia e all’estero nell’interpretazione del sommo J.S. Bach, ma può vantare un vastissimo repertorio che spazia dalla Musica antica agli autori contemporanei.
E’ direttore e fondatore del “Concentum Novum” gruppo che si occupa di esecuzione di musica antica vocale e strumentale ed è presidente del Convivium Musicum Pro Organo di Latina.
Ha diretto in presenza del Santo padre Giovanni Paolo II° nella sala Nervi in Vaticano. E’ stato invitato, in qualità di direttore di coro, dal Conservatorio “Ottorino Respighi” di Latina nell’ambito della conferenza “L’insegnamento della direzione corale”, dove davanti a docenti e alunni ha diretto un concerto corale. Ha collaborato con emittenti TV nazionali.
Ha frequentato presso il Pontificio Istituto di Musica Sacra di Roma, sotto la guida del M° Walter Marzilli i corsi di Direzione Corale, Vocalità e Fisiologia acustica della voce.
Dal marzo 2000 è il direttore artistico della Associazione Corale “San Marco” di Latina.

 
 
HornetMultimedia