Home | Chi Siamo | Archivio News | Contatti | E-mail |
 
 

LAZIO: AVVIATO ESAME LEGGE SU SISTEMA TURISTICO

 
 


La legge che riorganizza il sistema turistico regionale è stata esaminata dal Consiglio Regionale del Lazio, presieduto dal Vice-Presidente Guido Milana. Esaurita la discussione generale, l’esame articolo per articolo e relativa votazione, per giungere poi alla votazione finale, proseguirà domani, nella seduta di Consiglio già programmata. Si tratta di un testo di oltre 60 articoli che definisce funzioni e compiti della Regione, delle Province, dei Comuni e del Comune di Roma in particolare. La legge definisce poi l’organizzazione turistica, nel cui ambito istituisce l’Agenzia regionale per la promozione turistica di Roma e del Lazio S.p.A. La legge fissa anche i criteri per la programmazione regionale e istituisce l’Osservatorio regionale del turismo. Stabilisce poi l’individuazione delle strutture ricettive e la loro classificazione, nonché le procedure per l’autorizzazione e la revoca delle autorizzazioni. Norme specifiche sono stabilite per le Agenzie di viaggio, che prevedono tra l’altro con l’elenco delle agenzie sicure. La legge promuove l’associazionismo e per la prima volta dota il Lazio del Marchio turistico, istituisce la scuola di alta formazione e stabilisce specifici interventi a favore del turista. Norme mirate sono introdotte per l’utilizzazione del demanio marittimo, lacuale, fluviale a fini turistici e ricreativi. Nella seduta del 4 luglio l’assessore Raffaele Ranucci aveva illustrato il testo, già passato al vaglio delle commissioni consiliari. Aveva spiegato, tra l’altro, che la legge introduce una diversa visione del turismo, che “è motore dello sviluppo sostenibile ed è un settore produttivo integrato con altri settori economici e sociali, dai trasporti alla produzione agroalimentare, dall’ambiente alla produzione culturale”. Replicando ai numerosi interventi di consiglieri di maggioranza e di opposizione, Ranucci ha spiegato che “i Sistemi turistici locali (STL) risponderanno alle esigenze dei propri territori, ciascuno dei quali ha caratteristiche specifiche: in alcune aree del Lazio prevale l’attività congressuale, in altre il turismo religioso, in altre ancora il turismo balneare. Questa legge favorisce anche il turismo sociale rivolto alle fasce più deboli delle popolazioni che vengono a visitare Roma e il Lazio. Il turista sarà tutelato anche dalla ‘Carta del turista’ introdotta con questa legge”.

LAZIO: ESAME LEGGE TURISMO PROSEGUIRA’ MERCOLEDI 18 LUGLIO


LAZIO: ESAME LEGGE TURISMO PROSEGUIRA’ MERCOLEDI 18 Il Presidente del Consiglio Regionale del Lazio Massimo Pineschi, ha sospeso e rinviato l’esame della legge per il riordino del sistema turistico regionale in discussione alla Pisana. La richiesta è stata avanzata dai capigruppo dei Ds, An e Lista Marrazzo, Giuseppe Parroncini, Antonio Cicchetti e Luigi Canali, per impegni politici previsti in giornata. Sino a questo momento sono stati approvati 20 articoli della proposta di legge. L’esame – secondo quanto ha detto in Aula il Presidente Pineschi - riprenderà mercoledì 18 alle 12,30. Ci sarà seduta anche giovedì 19.

 
 
HornetMultimedia