Home | Chi Siamo | Archivio News | Contatti | E-mail |
 
 

Morìa di pesci, pronto intervento del Comune di Fondi

 
 

 

Immediato è stato l’intervento dell’assessorato all’Ambiente del Comune di Fondi, dichiara il vice-sindaco Giulio Di Manno con delega all’Ambiente, riguardo al fenomeno che ha visto nei giorni scorsi il verificarsi di una morìa di pesci (cefali) nel Canale Acquachiara per circa 1.5 Km.
Subito l’assessorato ha provveduto ad allertare il Consorzio di Bonifica.
Un sopralluogo congiunto c’è stato martedì 6 febbraio 2007 tra personale ASL, Comune di Fondi e Consorzio di Bonifica
Nella giornata di ieri, attraverso i propri dipendenti e strutture il Comune ha provveduto alla bonifica sanitaria del canale con il recupero dei pesci morti e relativo smaltimento.
Il Consorzio di Bonifica, ritenendo che tale morìa sia stata causata da mancanza di ossigenazione per l’abbassamento del livello delle acque, ha provveduto ad aprire i canali del lago di Sette cannelle onde alimentare quelli di bonifica.
Il Dipartimento di prevenzione dell’Asl ha proceduto al prelievo dei campioni di cefali e di acqua per il conseguente esame chimico e batteriologico ed in considerazione che in alcuni tratti si è notata una concentrazione elevata di pesce ancora vivo, con presenza sul posto di pescatori amatoriali, ha proposto anche apposita ordinanza con divieto di pesca, prontamente emessa dal Sindaco Luigi Parisella, disponendo quindi il divieto di pesca nel Canale denominato Acquachiara.
Dai riscontri degli esami di laboratorio risulteranno le cause che hanno provocato detto grave fenomeno di inquinamento e gli Enti istituzionali interessati, dichiara l’assessore all’Ambiente Giulio Di Manno, dovranno esser pronti ad adottare le relative misure onde rimuovere le fonti di inquinamento ed ad assicurare efficaci controlli in merito.

Fondi, 7 febbraio 2007 p. la Comunicazione Istituzionale
Gianfranco Antonetti

 
 
HornetMultimedia