Home | Chi Siamo | Archivio News | Contatti | E-mail |
 
  La Pro Loco ricorda il socio fondatore Antonio Carusiello  
 

 

Antonio Carusiello (zio Antonio per tutti), è morto giovedì scorso all’età di 87 anni. Con lui Fondi perde un personaggio rappresentante della “fondanità”; ad un modo d’essere che non s’impara da nessuna parte se non nel vivere i luoghi, conoscere le persone, respirare l’aria di Fondi.
L’associazione Pro Loco Fondi lo ricorda con profonda commozione, essendo stato Antonio Carusiello, uno dei soci fondatori della Pro Loco più attivi e tenaci.
Ricordiamo come se fosse ieri la sera del 20 marzo del 1978, lui, zio Antonio, aveva preparato con cura tutte le carte, con nota precisione certosina, per presentarle, alla presenza degli altri soci, alla firma del Notaio. Atto Costitutivo e Statuto che ora sono un pezzo di storia della Pro Loco e della città.
Antonio Carusiello assunse anche la carica di primo presidente dei revisori dei conti e in seguito, di segretario dell’Associazione. Insieme a Padre Alessio Falanga, scomparso prematuramente cinque anni fa, fu guida e punto di riferimento per noi, allora giovanissimi che ci affacciavamo nel campo del sociale e del volontario.
Di Antonio Carusiello era nota la “granitica” fede cristiana. Formatosi fin da ragazzo dai monaci benedettini del monastero di Monte Cassino, non mancava mai a santificare le feste nelle varie Parrocchie di Fondi. Benefattore segreto, evangelicamente aiutava bisognosi e poveri attraverso i sacerdoti diocesani e i frati francescani di Fondi.
Finissimo storico, aveva conservato in tanti anni di professione notaistica, la maggiorparte degli “strumenti” (così erano definiti gli atti notarili dal popolo di allora) e tutti si affidavano alla sua decennale esperienza.
Ma di Antonio Carusiello ricordiamo l’intelligente humour che lo contraddistingueva: sapeva raccontare gli aneddoti (realmente accaduti) con grande maestria oratoria e, allo stesso tempo riusciva ad indossare gli abiti di “cicerone” guidando i visitatori attraverso i monumenti delle città italiane, e non solo, durante i pellegrinaggi e le gite organizzate.
Adesso che fisicamente non c’è più, è entrato di diritto tra i personaggi che fanno parte della storia fondana. Grazie zio Antonio, la tua Pro Loco e la tua Fondi ti ricorderà sempre con affetto.

Il presidente
Gaetano Orticelli

 
 
HornetMultimedia